Diabete e cancro: proteggiti e dimagrisci con la dieta ipoglicemica

-
02/08/2019

Dieta ipoglicemica fa perdere peso e aiuta a prevenire il cancro e il diabete: ecco di cosa si tratta.

Diabete e cancro: proteggiti e dimagrisci con la dieta ipoglicemica

La dieta ipoglicemica fa parte di un regime alimentare molto utile per perdere peso, ma non solo, serve anche a prevenire il cancro, il glucosio è una fonte di sostentamento per il metabolismo delle cellule tumorali e il diabete. Questa dieta permette di perdere peso senza contare le calorie e di prendersi cura della propria salute.

Cosa bisogna sapere prima di iniziare questa dieta

E’ un regime alimentare che deve essere intrapreso sotto stretto controllo di un nutrizionista e del vostro medico di fiducia, bisogna stilare un piano personalizzato, questa dieta non prevede il conteggio calorico e si basa sull’assunzione di cibi caratterizzati da un basso indice glicemico.

Quando si utilizza questa espressione, il paragone tra l’incremento glicemico successivo all’assunzione di un determinato alimento, e quello frutto dell’ingestione di glucosio o pane bianco. Per esempio, un alimento caratterizzato da un IG del 50% determina un aumento della glicemia pari alla metà di quello che verrebbe causato dall’assunzione di glucosio o di pane bianco. Tra gli alimenti adatti ad una dieta ipoglicemica, c’è il riso integrale che, grazie alla presenza di fibre, aiuta a mantenere regolare l’attività dell’intestino. Importante anche la pasta all’uovo, ha un IG pari al 46%.

Per una dieta ipoglicemica vediamo gli alimenti che ci aiutano

Per una dieta ipoglicemica senza rinunciare alla frutta, si può fare riferimento l’uva bianca e le ciliegie, contraddistinte da un indice glicemico del 22% e ricche di potassio, minerale fondamentale per la salute dei muscoli e, di conseguenza, per l’efficienza dell’apparato cardiovascolare.

Se si decide di iniziare una dieta ipoglicemica bisogna informarsi sulla quantità di carboidrati e sull’indice glicemico dei singoli alimenti, ma anche sulla differenza tra carboidrati semplici (zucchero bianco, zucchero di canna, miele, vengono assorbiti rapidamente dall’organismo), carboidrati complessi (pasta integrale, patate e legumi, vengono assorbiti con lentezza).

Per perdere peso, sono consigliabili i carboidrati complessi, accompagnati sempre da proteine. Un ipotetico menù prevede a colazione un frutto, un uovo alla coquè, una fetta di pane integrale e un caffè. Per pranzo filetto di carne bianca con insalata di verdure e una fetta di pane integrale. Per cena, una frittata di zucchine con spinaci.


Leggi anche: 5 giorni per dimagrire e vivere di più

Diabete: l’indennità di accompagnamento non è automatica