Diabete e colazione: quali alimenti sono consigliati

-
03/09/2019

L’alimento principe per la colazione di coloro che sono affetti da diabete di tipo 2 è a base di proteine.

Diabete e colazione: quali alimenti sono consigliati

Il diabete è una malattia che influenza i livelli di zucchero nel sangue che potrebbe portare anche a gravi complicazioni. La cosa fondamentale per chi è affetto da diabete è una sana alimentazione per tenere sotto controllo il livello degli zuccheri.

Diabete e colazione

La colazione è un pasto fondamentale per tutti e alcuni studi hanno dimostrato che fare colazione abitualmente riduce il rischio di sviluppare il diabete. Ovviamente non tutti gli alimenti sono consigliati a colazione poichè alcuni possono far aumentare la glicemia.

Per chi ha il diabete il problema principale è che l’organismo non risponde all’insulina prodotta dal pancreas facendo in modo che il livello degli zuccheri nel sangue sia troppo alto.

Uno dei modi più efficaci per tenere sotto controllo il diabete è la corretta alimentazione che permetta l’assunzione di una vasta gamma di alimenti e che non preveda il salto dei pasti. I diabetici, infatti, devono fare attenzione che vengano consumati sempre tutti i pasti, colazione, pranzo, cena e due spuntini, uno a metà mattina e uno a metà pomeriggio.

Vediamo qual è l’alimento migliore da consumare a colazione per iniziare bene la giornata tenendo sotto controllo il livelli degli zuccheri.

L’alimento migliore da mangiare a colazione sono senza dubbio le uova che riescono a migliorare il livello degli zuccheri, offrendo un pasto a base di proteine.

Molto spesso il consumo delle uova viene limitato a causa del loro contenuto di colesterolo: un uovo contiene, infatti, 186 mg di colesterolo e il consiglio è quello di limitare l’uso del colesterolo a 300mg al giorno.

E’ bene ricordare, però che esistono due tipi di colesterolo, quello buono (HDL) e quello cattivo (LDL). Il consumo di uova aumenta il colesterolo buono ricucendo, nel frattempo, quello cattivo.

In un recente studio è risultato che persone affette da diabete di tipo 2 che hanno consumato 2 uova al giorno a colazione , come parte integrante di un regime alimentare sano, hanno mostrato effetti  positivi nei livelli non solo dei livelli di zucchero ma anche del colesterolo.


Leggi anche: Pensioni anticipate e APE sociale dai 63 anni: requisiti e vincoli, ecco chi rientra nella proroga della LdB20201

L’uovo, inoltre, aumenta il senso di sazietà portando, anche , alla perdita di peso corporeo (il sovrappeso è uno dei fattori a rischio per il diabete di tipo 2).

Il consumo, quindi, di  uova a colazione, mantenendo il consumo nelle dosi raccomandate di una massimo di 3 uova a settimana, può portare enormi benefici per la salute.