Diabete e colesterolo si combattono con 5 legumi: ecco quali sono

Combattere il diabete e il colestrerolo con il consumo dei  legumi: ottimo per prevenire malattie cardiovascolari, di sovrappeso e obesità.

Gli studi della medicina oggi parlano abbastanza chiaro, mangiare legumi tutti i giorni è un ottimo rimedio per abbassare il livello del colesterolo LDL (denominato colesterolo cattivo), e stabilizzare il livello della glicemia combattendo il diabete. Da dire che i legumi hanno tutti un basso indice glicemico (IG), vengono scomposti lentamente dal nostro organismo. Il consumo dei  legumi abitudinario, è ottimo per prevenire malattie cardiovascolari, di sovrappeso e obesità.

Legumi: proprietà e benefici

Analizziamo le proprietà e i benefici dei legumi ad uno ad uno:

1)Le lenticchie: sono uno degli alimenti più funzionali per quanto riguarda la riduzione del colesterolo cattivo. Le fibre presenti favoriscono l’assorbimento di colesterolo alimentare, sia il riassorbimento di acidi biliari che si depositano nella cistifellea, diminuendo così i livelli di colesterolo nel sangue. Sono ricchi di omega 3.

2)I piselli: sono legumi perfetti da inserire nella dieta per chi ha problematiche che riguardano il diabete, questo perché hanno un basso valore glicemico. Sono ottimi da usare sia nella pasta o essere usati come contorno vicino ad un secondo. I piselli svolgono una vera funzione di contenimento dei picchi di glicemia dopo il pasto, favorendo l’assorbimento lento e graduale dei carboidrati, evitando che gli zuccheri si riversano rapidamente nel sangue.

3)I fagioli: possono essere mangiati facendo una bella zuppa o con la pasta, preferibilmente i bianchi, risulterebbero un rimedio economico e naturale per combattere il colesterolo LDL nel sangue. Abbinati, nell’arco di una settimana, ad un altro legume, aiuterebbero il nostro organismo a brutte malattie cardiovascolari.

4)I ceci: sembrano essere quelli che meglio combattono il colesterolo, combattono il rischio di malattie cardiovascolari. Nei ceci ci sono molte fibre, magnesio e folato. Un mix benefico per l’organismo, basti pensare che il folato riduce notevolmente il valore dell’omocisteina,  riducendo così possibili rischi di ictus e infarti. Il magnesio migliora la circolazione sanguigna e l’apporto di ossigeno.

5)Le fave: sono ricche di fibre vegetali, sono buone sia per combattere il colesterolo che il diabete. Servono ad equilibrare i livelli dello zucchero, prevenendo così l’insorgere del diabete. Facendole con la pasta o da sole con un poco di pecorino, risulterebbero utili e gustose.