Dieta che ti fa perdere 5 chili in 17 giorni

-
27/07/2019

Dieta che ti permette di perdere 5 chili in 17 giorni senza troppi sacrifici e con un menù diviso in quattro fasi: ecco di cosa si tratta.

Dieta che ti fa perdere 5 chili in 17 giorni

E’ la dieta che ti fa perdere, se fatta per bene, 5 chili in 17 giorni. E’ divisa in quattro fasi, si parte con la diminuzione dell’apporto di carboidrati e finisce con la fase di mantenimento. Per non causare problemi a noi stessi, si raccomanda prima di intraprendere ogni tipo di dieta, di chiedere il parere al proprio medico, fare degli esami di laboratorio per individuare eventuali carenze di nutrienti che possono variare da persona a persona.

Si basa sulla scelta di variare costantemente il menù quotidiano, sia per la quantità che per la qualità di quello che si assume. In questo modo si va a provocare una sorte di effetto spiazzante per l’organismo, impedendo al metabolismo di rallentare.

Dieta che fa perdere 5 chili: le 4 fasi

Caratterizzata da quattro fasi, vediamo di capire cosa comprendono:

Prima fase, detta fase di accelerazione, è caratterizzata da una forte diminuzione di carboidrati, anche diminuire le calorie assunte giornaliere è importante, massimo non si devono superare le 1200 calorie al giorno, e quindi prediligere i cibi proteici.

Seconda fase, detta quella dell’attivazione, ha come obiettivo di accelerare il metabolismo alternando giorni di restrizione calorica ad altri con più consistenza calorica. Questa fase prevede un leggero reintegro dei carboidrati.


Leggi anche: Pagamento Imu, calcolo, scadenza e saldo 2020: chi potrà beneficiare della cancellazione per Covid-19

Terza fase, detta di raggiungimento, prevede una situazione di equilibrio alimentare, si incrementa ancora l’assunzione di carboidrati e si cerca sempre di seguire un regime alimentare equilibrato. Questa fase forse è la più importante, la persona che segue il percorso deve imparare davvero a gestire la sua alimentazione.

Quarta fase, detta mantenimento, nel corso della quale il soggetto che decide di seguire questa dieta deve mantenere un’alimentazione equilibrata, soprattutto nei giorni feriali, nei week end qualche sfizio invece si può togliere.

Suggerimenti del menù

Per i suggerimenti di menù, nella prima fase, tè verde per colazione, pompelmo e uovo strapazzato, per pranzo insalata mista accompagnata da altre verdure e un uovo sodo, per cena pesce alla griglia e verdure cotte.

Nella seconda fase la colazione può essere fatta con cereali integrali, latte, un frutto, tè verde. Per pranzo, petto di pollo alla griglia con legumi e una fetta di pane integrale. Per cena petto di pollo con insalata.

Per la terza fase, alla colazione possiamo aggiungere cereali ad alto contenuto di fibre e latte scremato. A pranzo e cena basta alternare come si vuole, il petto di pollo con insalata o il salmone con fagioli a vapore.

Leggi anche: Menopausa: la dieta che combatte le vampate e ti sgonfia la pancia