Dieta del metabolismo: come perdere peso in maniera veloce

-
10/08/2019

Vediamo quali cibi mettere a tavola per fare la dieta del metabolismo, si tratta di un regime alimentare che permette di perdere peso in maniera veloce

Dieta del metabolismo: come perdere peso in maniera veloce

Vediamo quali cibi mettere a tavola per fare la dieta del metabolismo, si tratta di un regime alimentare che permette di perdere peso in maniera veloce. Questa dieta è stata inventata da un nutrizionista americano ed è seguita da molte celebrità. Come tutte le diete, non possono essere protratte per lunghi periodi poiché si può essere esposti a carenze alimentari, chiedere consiglio sempre ad un biologo nutrizionista.

Come funziona e cosa mangiare durante la dieta del metabolismo

La dieta del metabolismo punta a riattivare il metabolismo attraverso la rotazione degli alimenti. La regola di base è quella di consumare ogni giorno almeno 5 pasti, i 3 pasti + 2 spuntini. Va ripetuto almeno per 3/4 settimane. Per ogni fase della dieta, è opportuno consumare diverse categorie di alimenti, principalmente cibi freschi e biologici, evitando mais e grano.

Fase uno: verdure a foglia verde, pomodori, peperoni, zucchine, crucifere, legumi, frutta secca, salumi magri e senza conservanti, carne bianca, evitare latte e derivati.

Fase due: verdure a foglia verde, carni magre, salami magri, pesce, limone. Da evitare cereali, legumi, frutta, latte e derivati.

Fase tre: cereali, frutta, verdura della prima fase, legumi, carne bianca, salumi magri, pesce e olio.


Leggi anche: Pensioni anticipate e quota 41 per i precoci: i requisiti a oggi, ma l’allargamento nel 2022 è a rischio

Durante le varie fasi si può bere tè senza zucchero e senza teina. Da evitare alcol, caffè, succhi di frutta e alimenti OGM.

Esempio dello schema settimanale della dieta del metabolismo

Lunedi: a colazione una centrifuga con frittelle di grano saraceno, per pranzo riso con verdure di stagione, per cena insalata di tonno con verdure, come spuntino un frutto di stagione.

Martedi: a colazione fiocchi di avena e frutta secca, per pranzo insalata di quinoa con verdure di stagione, a cena wurstel di pollo con orzo, come spuntino un frutto di stagione.

Mercoledì: a colazione omelette di albumi e verdure, per pranzo un filetto di manzo con verdure, per cena pesce al vapore con verdure, come spuntini, fesa di tacchino.

Giovedi: a colazione omelette di albumi e verdure, per pranzo verdure ripiene con tonno, per cena frittata di soli albumi con verdura, spuntini di affettati magri.

Venerdi: a colazione una frittella di grano saraceno con frutta o frullato, per pranzo salmone con patate, per cena insalata di pollo con verdure, spuntini di frutta fresca o salumi magri.

Sabato: a colazione pane di farro e margarina, per pranzo cereali e verdure, per cena insalata di gamberetti con verdure, per spuntini verdure crude.

Domenica: a colazione frullato o fiocchi di avena, per pranzo riso e verdure, per cena fetta di vitello con patate, per spuntino frutta fresca o salumi.