Dieta fasting: come funziona e cosa è?

Dieta fasting? Digiuno intermittente? Vediamo come comprendere e come funziona lo schema alimentare del dimagrimento veloce

Dieta fasting? Digiuno intermittente? Vediamo come comprendere e come funziona lo schema alimentare del dimagrimento veloce. Negli ultimi anni, sia da parte di donne che di uomini, c’è stato un netto incremento di interesse per la forma fisica, si va delle diete alla palestra, ai centri estetici all’uso di cosmetici, specialmente in questi periodi con la temuta prova costume in agguato, e per alcuni ricorrendo alle drastiche diete last minute fai da te.

Dieta fasting: proviene dagli Stati Uniti

Le diete in giro sono davvero tante, da quella ipocalorica a quella iperproteica, passando per la detox o con prodotti vegani. A tutte queste se ne è aggiunta un’altra, la dieta fasting, nata negli Stati Uniti da un imprenditore amante del fitness, che provando più tipi di dieta, non otteneva risultati. Facendo una dieta ad intermittenza, riusciva a perdere peso in modo costante e duraturo.

La caratteristica della dieta fasting non è altro che uno schema alimentare da seguire costantemente, concentra l’alimentazione in sole 8 ore lasciando le restanti 16 ore della giornata a digiuno. Ad esempio si può mangiare dalle 12,00 alle 21,00 consumando così pranzo, cena e spuntini vari, per poi restare digiuno nelle restanti 16 ore, aiutandosi con acqua, vitamine, sali minerali, infusi naturali.

Così il metabolismo subisce una accelerata perchè il corpo non ha il tempo di abituarsi nè al digiuno, nè a quella di alimentazione, e questo continuo alternarsi fa si che si brucino più calorie.

Gli alimenti da consumare in questa dieta preferibilmente sono frutta e verdure fresche, il pesce, ricco di omega 3 e le carni bianche, poi legumi e frutta secca.

Due cose che facilitano questa dieta, la prima è per i più pigri non bisogna abbinare necessariamente il movimento, la seconda è che non bisogna pesare i cibi.

Funziona davvero: ecco perchè

Secondo il suo inventore e per chi l’ha provata, si riescono a perdere fino a 5 chili al mese e anche in modo semplice e non penalizzante. Dobbiamo anche dire che non tutti possono digiunare, non è salutare per alcune categorie come, i bambini, le donne in gravidanza o che allattano, gli anziani, i diabetici e tutti quelli che hanno problemi di tipo vitaminico. Per questo, prima di iniziare questa, ma qualunque dieta, vale la regola del buonsenso, sempre meglio chiedere prima un parere ad un dietologo o ad un medico nutrizionista.