Dieta Lemme: 8 semplici regole per riuscire a dimagrire

-
02/04/2020

Dieta Lemme, 8 consigli per perdere la pancia.

Dieta Lemme: 8 semplici regole per riuscire a dimagrire

In questo periodo di quarantena potrebbe risultare ancora più difficile per alcuni riuscire a dimagrire, ma seguendo una dieta bilanciata si può evitare di farsi abbuffate legate alla noia o al nervosismo e rimanere così in ottima forma. Tra quelle più in uso in questo periodo c’è la dieta Lemme, che promette di far perdere peso, in particolare sulla pancia.

8 semplici regole per riuscire a dimagrire secondo la dieta Lemme

Secondo il farmacista e quello che scrive sul suo libro, bastano seguire 8 regole per riuscire a perdere peso, in quanto secondo la sua filosofia dimagrire non dipende dalle calorie e né dalla quantità di cibo che mangiamo, vediamole:

  1. I cibi vietati: assolutamente no ai prodotti omeopatici, ad alimenti dietetici, al latte, ai dolcificanti, agli integratori alimentari, ai cibi in scatola, al sale aggiunto (anche nella pasta), al tè deteinato, al dado, al caffè decaffeinato e a quello d’orzo, alle caramelle, alla liquirizia, alle gomme da masticare, alle tisane.
  2. Il caffè: si devono bere subito, uno a colazione e uno dopo pranzo, senza zucchero. Inoltre berne altri due nell’arco della giornata.
  3. Il burro: se è di qualità si può mangiare, non fa ingrassare e non fa aumentare il colesterolo. E’ un grasso nobile ed è allo stesso livello dell’olio extra vergine di oliva.
  4. I surgelati: bisogna fare attenzione a leggere le etichette quando si comprano, vanno bene quando non si tratta di semilavorati con aggiunta di sale, additivi, conservanti e aromatizzanti.
  5. La pasta: vanno bene gli spaghetti, altri tipi di pasta non vanno bene. Mangiati la mattina fanno dimagrire, la sera no.
  6. No allo zucchero, sì al fruttosio: il fruttosio è l’unico zucchero che non causa impennate di glicemia nel sangue e questo grazie alla sua bassa velocità di assorbimento.
  7. Gli spuntini: devono essere obbligatori e fissi, sia a metà mattina che a metà pomeriggio. Il consiglio è di mangiare, in tutti e due i casi, un limone senza buccia a spicchi e non premuto e subito dopo bere un tè amaro.
  8. Mai il digiuno: il digiuno fa ingrassare, basta rispettare gli orari. La colazione entro le ore 9,00, il pranzo tra le ore 12,00 e le ore 14,00, la cena tra le ore 19,00 e le ore 21,00.


Leggi anche: Casa in donazione, dopo quanti anni si può vendere?