Dopo un vaccino bimba di 9 mesi si ammala e lo Stato non paga

Una bimba si ammala dopo il vaccino, la mamma avvolta da una forte disperazione lancia un appello e spiega la battaglia che deve affrontare, perché lo Stato non paga i danni.

Piccola bambina si ammala dopo il vaccino

Succede tutto nel 2009, quando la bimba si ammalò, ma la mamma è convinta che la colpa è da attribuire ai vaccini. Sua figlia è stata colpita da piastrinopenia autoimmune, una forma che colpisce una persona su trentamila.

Si parla di 10 anni fa, quando la bimba aveva solo 9 mesi ed è stata vaccinata, in seguito a quel vaccino, la sua vita è completamente cambiata.

Il Tribunale di Biella, nel 2014 aveva confermato che la malattia si è sviluppata in seguito al vaccino e il Ministero Della Salute doveva risarcire la famiglia della piccola. Da allora una continua battaglia perché lo Stato si rifiuta di pagare.

Ancora nessun risarcimento per i danni subiti

Tuttora la famiglia della piccola malata non ha visto neanche una parte del risarcimento riconosciuto al loro favore. Anche se il Ministero della Salute doveva pagare ben 200 mila euro, non ha versato alla famiglia neanche un centesimo. Dalla sentenza sono passati ben quattro lunghi anni, ma il Ministero della Salute non ha nessuna notizia per loro.

Nessuna chiamata, nessun interessamento per la piccola che sta male, intanto la famiglia, continua a lottare contro la malattia della figlia. Tra vari ricoveri la mamma e il papà della bimba sono disperati, combattono contro l’orribile malattia giorno e notte.

Porte chiuse in faccia e nessuna risposta concreta, nonostante la bimba ha bisogno di continue cure, nonostante nel 2018 la famiglia ha ottenuto il giudizio di ottemperanza al Tar, che a fine dell’anno scorso ha obbligato il Ministero della Salute a pagare il dovuto risarcimento per danni.

‘’L’unica cosa che mi fa rabbia è che come lo Stato mi obbliga a fare il vaccino, non sia poi altrettanto efficiente quando qualcosa purtroppo va storto. E non lo dico per me, ma per qualsiasi famiglia che può trovarsi nella stessa situazione. Lo Stato non può abbandonarci, non può rispondere che sono cavoli nostri e chiuderci la porta in faccia’’ Commuoventi le parole della mamma che deve affrontare ogni giorno una causa ormai a quanto pare lasciata nel dimenticatoio.

Leggi anche: Colpita da una meningite fulminante, salva grazie ai vaccini: ecco la vicenda

Leggi anche: Vaccini: L’unica arma per combattere l’influenza e prevenire la morte

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.