Epatite integratori a base di curcuma: i casi salgono a 19, nuovo prodotto richiamato

Salgono i casi di epatite per assunzione di integratori a base di curcuma e viene richiamato un nuovo prodotto: vediamo marca e lotto.

Il Ministero della Salute ha diffuso la notizia che i casi accertati di epatite colestatica acuta per utilizzo di integratori a base di curcuma salgono a 19. Salgano ogni giorno, tra l’altro, anche il numero di prodotti a base di curcuma richiamati dall’Istituto Superiore della Sanità o ritirati dal commercio dal Ministero della Salute che, ad oggi raggiungono quota 22: agli integratori segnalati fino ad ora, infatti, si aggiunge un nuovo prodotto, il Cartijoint Forte 20 Compresse.

Il lotto interessato è il numero 24/18, prodotto da Fida Farmaceutici Spa ed il prodotto è a base di gucosammina cloridrato, condroitin solfato, Bio-Cucumin BCM.

Il prodotto, già presente nella lista di quelli segnalati dall’Istituto Superiore della Sanità, è stato ufficialmente richiamato dal Ministero della Salute e l’azienda ha predisposto il ritiro in via precauzionale del lotto sopra indicato invitando i consumatori che lo hanno acquistato a sospenderne, per il momento, l’assunzione.

Si ricorda che l’epatite colestatica acuta, dei cui casi stiamo parlando, non è nè contagiosa nè infettiva.

Per conoscere la lista completa dei prodotti ritirati prima di questo articolo vi invitiamo a leggere: Epatite per integratori a base di curcuma: la lista completa dei prodotti coinvolti

Patrizia Del Pidio

Sono attualmente direttrice responsabile della testata online Investireoggi.it e collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it.Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.