Fegato e ossa: benefici attraverso un alimento, ecco di cosa si tratta

-
30/08/2019

Preparato con la soia gialla fermentata, questo alimento originario dell’Indonesia, è ricco di benefici per la salute, stiamo parlando della Tempeh.

Fegato e ossa: benefici attraverso un alimento, ecco di cosa si tratta

Preparato con la soia gialla fermentata, questo alimento originario dell’Indonesia, è ricco di benefici per la salute, stiamo parlando della Tempeh, la carne di soia che fa bene al fegato e alle ossa, è molto comune e molto apprezzato. Esattamente viene prodotto nell’isola di Giava, è preparato con fagioli di soia gialla e a differenza del tofu, viene sottoposto a fermentazione così da avere un sapore molto deciso. Ci sentiamo sempre di consigliare che prima di usare un prodotto, è parlo anche del Tempeh, di consultare il proprio medico curante e farsi consigliare se usarlo e in quali quantità.

Vediamo quali sono i benefici del Tempeh

La sua assunzione porta molti benefici alla salute, contribuisce all’apporto di prebiotici, che favoriscono la crescita di batteri buoni a livello intestinale, e anche grazie alla presenza di isoflavoni, il Tempeh è un ottimo alleato naturale del colesterolo cattivo LDL. Degli studi molto importanti e accurati hanno potuto dichiarare che ci sono molti effetti protettivi nei confronti del fegato. Sono stati già fatti degli esperimenti su ratti, e a quelli che è stato somministrato il Tempeh sono stati trovati livelli più bassi di colesterolo libero, indicatore molto importante di eventuali lesioni epatiche.

Amato da vegani e vegetariani

Il Tempeh è molto amato da vegani e vegetariani, ottima fonte di calcio, ha capacità di promuovere la salute delle ossa. Molto utile contro lo stress ossidativo dell’organismo grazie alla presenza degli isoflavoni, e il Tempeh è anche un alimento molto versatile in cucina, può essere consumato sia fresco che cotto, i vegani amano usarlo per fare il ragù.


Leggi anche: Naspi pagamento Inps di gennaio 2021: che giorno arriva la disoccupazione

Grazie alla presenza di proteine, ottimizza i livelli di sazietà, ma dobbiamo dire che il Tempeh presenta anche alcune controindicazioni, vediamo quali: possiamo raccomandare attenzione per chi è allergico o per chi è intollerante alla soia, da dire che può interferire anche con la funzionalità della tiroide, quindi, di conseguenza dovrebbe essere evitata in caso di ipotiroidismo.

Intolleranza al lattosio: cosa si mangia e cosa si deve evitare?