Fibrosi polmonare: i pericoli aumentano quando si dorme poco o si dorme troppo

-
07/01/2020

La fibrosi polmonare: dormire poco o troppo può causarla.

Fibrosi polmonare: i pericoli aumentano quando si dorme poco o si dorme troppo

Uno studio guidato da scienziati e dopo fatti gli accurati studi dichiara che ognuno di noi dovrebbe dormire le ore giuste, dormire poco o dormire troppo può causare una fibrosi polmonare.

Andiamo a vedere cosa è una fibrosi polmonare e le sue conseguenze

La fibrosi polmonare è una malattia cronica progressiva legata a malattie come l’artrite reumatoide, una volta che si è sviluppata va a danneggiare il tessuto dei polmoni a causa del deposito di collagene.

Questi studi riconducono e affermano che il sonno è collegato alla fibrosi polmonare, e quelli più a rischio sono le persone che dormono più di 11 ore e quelli che dormono meno di 4 ore, le ore giuste per ogni soggetto che bisognerebbe dormire, sono 7 ore.

Purtroppo la fibrosi polmonare è una malattia che non si riesce a curare.

Questo studio ci ha dato indicazioni in quanto ha rivelato che una proteina, la reverba, proteina base dell’orologio, possa alterare la produzione di una proteina nella fibrosi polmonare. La scoperta ha dato la possibilità agli scienziati di asserire che la riverba può ridurre il collagene nelle aree polmonari per tutte le persone che sono colpite da questa malattia.

Il ritmo circadiano, paragonato al nostro orologio del corpo interno, e la sua scoperta, secondo gli scienziati possono aprire a nuove metodologie per poter trattare e prevenire questa condizione.

Sempre questo studio, ha bisogno di fare ancora ulteriori chiarimenti, sicuramente bisognerà stabilire la durata del sonno e fibrosi polmonare per vedere se il tutto è solo una casualità. Se questi studi, una volta rifatti confermeranno quello che già è stato dedotto in altri studi, allora significa che determinare il tempo giusto di dormire di un soggetto, potrà effettivamente aiutare l’impatto determinante e devastante che la malattia ha su un soggetto.