Gli oli migliori d’Italia nel 2019 secondo Gambero Rosso

-
19/10/2019

I migliori oli extravergine d’Italia nell’anno 2019 secondo una classifica stilata da Gambero Rosso.

Gli oli migliori d’Italia nel 2019 secondo Gambero Rosso

Lo studio di Gambero Rosso è servito a selezionare i migliori oli extravergine d’oliva nel 2019 in tutta la penisola, da nord a sud, definendo d’eccellenza ben 22 bottiglie. Il Gambero Rosso, tramite la nuova Guida Oli d’Italia 2019, ha portato a conoscenza il mondo oleario italiano sempre ad alti livelli e in continua crescita per qualità e quantità.

Vediamo nei dettagli quali sono i migliori oli extravergine e perché

Il premio come miglior fruttato leggero va all’olio Monocultivar Carolea Bio delle Tenute Librandi Pasquale, di Cosenza, ottenuto da una selezione di olive di varietà Carolea. Invece come fruttato medio viene premiato Uliva, prodotto dall’azienda Frantoio di Riva in Trentino, e poi Monocultivar Frantoio, prodotto sulle colline di Firenze.

Due gli oli premiati come miglior fruttato intenso, Monocultivar Intenso prodotto a Casoli, in provincia di Chieti, e Monocultivar Raggiola, olio prodotto a Tavernelle in provincia di Perugia.

Due sono i premiati come Frantoio dell’anno: Convention di Monteciccardo, prodotto in provincia di Pesaro e Hermes, prodotto in provincia di Pescara. Premiati Olio&Vino sono l’extravergine prodotto da Arnaldo Caprai prodotto a Perugia, e Collemassari di Grosseto. Gli oli migliori in Italia per qualità/prezzo, sono stati giudicati Intenso prodotto ad Avellino e Benevento, e Gargia Isula prodotto in Sardegna.

In Italia anche per quanto riguarda la categoria oli extravergine biologici del 2019, ne sono stati premiati due, il Trace Bio prodotto a Perugia e il San Salvatore 1988 prodotto nei pressi del Parco Nazionale del Cilento.

Le due migliori aziende classificate sono: Marsicani del Cilento e Frantoio Francia di Montenegro d’Orcia, in provincia di Grosseto. Come miglior Monocultivar vengono eletti il Monocultivar Olivo Bianco in zona Chianti Classico e Evo Monocultivar di Blera in provincia di Viterbo. I migliori blend 2019 sono stati TreFort in provincia di Verona e Dop Valli Trapanesi Bio prodotto in provincia di Trapani.

Come migliori oli Dop del 2019 hanno ricevuto la palma, Colleruita Dop Umbria Colli Assisi Spoleto prodotto a Foligno, e Rea Dop Colline Salentine, prodotto tra le colline di Battipaglia, Campagna, Eboli. Per concludere, come miglior olio Igp è stato giudicato Monocultivar Nocellara del Belice Igp Sicilia prodotto a Ragusa.


Leggi anche: Cashback autostrada per pagamenti e spese in caso di cantieri: come funziona e cosa fare per averlo