Glicemia e sport: quali rischi ci possono essere?

-
10/04/2020

L’effetto dello sport sulla glicemia.

Glicemia e sport: quali rischi ci possono essere?

L’effetto dello sport sulla glicemia dipende molto dai batteri nell’intestino, in quanto la composizione del suo microbioma può fare in modo che l’attività fisica influenzi la glicemia e il rischio dello sviluppo del diabete.

Tra sport e glicemia quali rischi si nascondono

Ci sono soggetti che fanno regolarmente attività fisica e riescono a tenere sotto controllo la glicemia, mentre altri, invece, no, anzi addirittura rischiano di farsi venire il diabete. La risposta ce la dà uno studio e ci dice che dipende dalla diversa composizione della flora batterica intestinale.

Lo studio cinese, però, si è basato su pochi volontari, appena 29; quindi sarebbe necessario fare ulteriori studi. Le persone in esame avevano tutti il pre-diabete e una ridotta tolleranza al glucosio, con valori a digiuno tra i 100-125; di conseguenza vi erano grandi rischi di diventare diabetici con il passare degli anni.

Gli studiosi hanno diviso i soggetti in due gruppi: al primo è stato fatto incrementare l’esercizio fisico, il secondo, invece, ha mantenuto tutte le sue abitudini. Dopo tre mesi tutti sono stati testati per la flora batterica intestinale e la glicemia. Dai risultati si è potuto evincere che i cambiamenti si sono visti solo nel 70% di persone che avevano fatto attività fisica, migliorando il valore della loro glicemia.

Si è potuto osservare il mutamento del microbioma in quelli che hanno fatto sport rispetto a chi non l’ha fatto. Nei primi erano in numero maggiore le specie batteriche buone, che portano alla formazione di acidi grassi; nelle seconde c’era la presenza di specie cattive, che producono composti negativi per il metabolismo.

La controprova si è avuta facendo un altro esperimento sui topi obesi. Essi sono stati sottoposti ad un trapianto fecale e, iniettando del materiale con microbioma giusto, si è visto un miglioramento all’insulina.