Hotel ristorante da incubo in Italia, prodotti alimentari pervasi da escrementi, ecco dove

Succede in Italia, un Hotel ristorante con prodotti alimentari scaduti e pervasi da escrementi di topi, che dire un vero incubo, ecco dove.

Succede in Italia un Hotel ristorante con prodotti alimentari in scarse condizioni igieniche e conservati in ambienti pervasi da escrementi di roditori. Grazie all’operato dei NAS di Pescara, che continuano con i controlli presso i comprensori sciistici abruzzesi, hanno deferito in stato di libertà il titolare di un hotel-ristorante, accusato di aver detenuto per la somministrazione due quintali di prodotti alimentari in cattivo stato di conservazione in quanto congelati con attrezzatura inidonea e detenuti in ambienti pervasi da escrementi di roditori.

Hotel da incubo: distruzione degli alimenti e sospensione dell’attività

Il personale della A.S.L. di Teramo intervenuto sul posto su segnalazione dei militari operanti, ha disposto la distruzione degli alimenti sequestrati e la sospensione immediata delle attività di ristorazione/ cucina.

Il Dirigente del Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione dell’ASL Lanciano – Vasto – Chieti, ha disposto la chiusura di un albergo in provincia di Chieti. La struttura, infatti, era stata segnalata all’Autorità Amministrativa da parte dei Carabinieri del NAS di Pescara i quali, durante un’attività ispettiva, avevano rilevato la presenza di alimenti in cattivo stato di conservazione e la mancanza di requisiti tecnico-strutturali.

Fonte: Ministero della Salute

Angelina Tortora

Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”