I benefici del camminare almeno 30 minuti al giorno

Per chi non è un grande atleta o per chi semplicemente non è un vero e proprio sportivo, quello del camminare è un ottimo modo per tenersi in forma senza sforzarsi troppo. Addirittura, basterebbe camminare anche per soli 30 minuti ogni giorno per ricevere i benefici di seguito riportati. Scoprire nuovi posti, stare insieme ai propri amici, o semplicemente respirare aria fresca, quella della natura che fa sempre bene, è uno dei modi per iniziare una nuova e sana abitudine.

Minor possibilità di avere il cancro al seno

Camminare per almeno un’ora al giorno può davvero ridurre la probabilità di avere il cancro al seno. Se ci atteniamo ad una recente ricerca, è stato scoperto che le donne che hanno questa abitudine, hanno il 14% di probabilità in meno di ammalarsi.

Meno malattie cardiache

Qui entriamo nello specifico; per ridurre le malattie cardiache è bene camminare a passo veloce. Addirittura, la camminata veloce viene ritenuta più efficace della corsa per quanto riguarda le energie. A dircelo è uno studio pubblicato dalla American Heart Association.

Una vita più lunga

Fare 5000 passi al giorno nel camminare, corrispondono circa 3 chilometri, ed aiuta a vivere più a lungo. L’Oms ritiene molto rischioso per la nostra salute avere uno stile di vita sedentario e ha ricordato a tutti di concedersi ogni giorno una bella passeggiata di salute.

Dimagrire più velocemente

Non sempre è necessario recarsi in palestra e stancarsi con tantissimi esercizi, a volte, basta anche semplicemente camminare per un’ora o 30 minuti. I famigerati allenamenti troppo lunghi possono risultare stressanti, mentre lo svolgimento di esercizi moderati permette il calo di peso e la costanza nell’allenamento. Passeggiare a piedi, salire le scale e portare a spasso il cane sono semplici azioni ma ottimi punti di partenza per non perdere la linea.

Previene il diabete

Per gli esperti del camminare, bastano 2000 passi al giorno per allontanare il rischio di incontrare il diabete di tipo 2. Certo, da solo camminare a lungo non basta per prevenire la malattia, ma è un grande aiuto che si può dare a se stessi. Una maggiore attività fisica, infatti, può ostacolare l’aumento di peso, un fattore determinante del rischio di diabete.

 

Più creatività

In particolar modo questo avviene quando camminiamo immersi nella natura. Infatti, in questo caso,la nostra capacità creativa aumenta del 50%. Camminare nel verde è davvero benefico per il cervello, così come lo sono staccare la spina dalle attività quotidiane e fare movimento. Con l’ambiente naturale, secondo gli esperti, Il cervello si riposa e si prepara a dare vita a nuovi processi di pensiero creativo.

Più produttività

Secondo un esperimento condotto negli Stati Uniti gli impiegati che hanno la possibilità di camminare su un tapis roulant sotto la scrivania migliorano la propria salute e la produttività. In caso della mancanza di esso, bisogna approfittare della pausa pranzo per fare una bella passeggiata all’aria aperta.

Prevenire l’obesità infantile

Secondo uno studio condotto su oltre 1200 bambini tra i 10 e i 12 anni, l‘abitudine al movimento aiuta a prevenire l’obesità fin da piccoli. Camminare è davvero un buon allenamento che se iniziato fin da piccoli, diventa un modo definitivo per per dire stop alla vita sedentaria e all’obesità fin dall’infanzia.

Maggiori difese immunitarie

Non necessariamente bisogna sforzarsi di correre, ma anche semplicemente camminare per almeno 30 minuti al giorno contribuisce a migliorare l’attività del sistema immunitario e ad allontanare il rischio di ammalarsi. Così potrete fare esercizio fisico con costanza e senza affaticarvi troppo.

Risveglio per la tiroide

L’esercizio fisico costante è molto importante per rendere più regolare l’attività della tiroide. Il consiglio principale consiste nel camminare almeno 30 minuti ogni giorno, che facendo un calcolo sono circa 3 ore di attività fisica alla settimana. Il movimento aiuta a risvegliare il metabolismo.

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.