I cibi spazzatura influiscono in modo negativo sulla nostra memoria, lo dice uno studio

-
07/03/2020

Attenzione all’effetto del cibo spazzatura, ha contraccolpi sulla memoria.

I cibi spazzatura influiscono in modo negativo sulla nostra memoria, lo dice uno studio

E’ stata fatta una ricerca su 20 giovani che si sono offerti volontari, l’esperimento consisteva esclusivamente in quello di nutrirsi di cibi grassi e ricchi di zuccheri; sono stati evidenziati dei danni sulle capacità di ricordare e scoprendo di risultare poi dipendenti da questo cibo.

Gli effetti negativi del cibo spazzatura sulla nostra memoria

Il nostro stile di vita compresa la nostra alimentazione, può arrivare a farci male fino a danneggiarci la memoria. Una ricerca condotta a Sydney, dove ha visto protagonisti 20 ragazzi volontari che hanno dovuto ingerire, per una settimana, pasti ricchi di zuccheri e grassi, facendo dei test, è stato notato un peggioramento della memoria, e non solo, hanno sviluppato anche una dipendenza marcata del cibo spazzatura ingerito in quella settimana.

La cosa che più preoccupa è che il problema potrebbe essere più psicologico che chimico, e lo testimonia una dichiarazione di un professore di psicologia che dichiara:

  • “Dopo una settimana di dieta occidentale, cibi appetibili come snack e cioccolato diventano più desiderabili anche quando si è sazi. Questo rende più difficile resistere, portandoti a mangiare di più, il che a sua volta genera più danni all’ippocampo e un circolo vizioso di eccesso di cibo”.

Questa scoperta era già stata fatta in un recente studio nel 2017, anche sugli animali, una cattiva alimentazione interviene in modo deciso sull’ippocampo, un punto del cervello che va a coinvolgere una zona dove si trova la memoria e il controllo dell’appetito.

La cosa che capiamo da tutto questo, è che memoria e appetito sono legati tra loro, infatti quando ci sentiamo sazi l’ippocampo blocca i ricordi piacevoli del cibo, per cui non ne siamo attirati; se l’ippocampo però non funziona bene, siamo assaliti dagli odori e dai ricordi e dalla fame, anche quando il nostro corpo non ne avrebbe la necessità.


Leggi anche: Censis, il rapporto del 2020 su consumi, ricchezza, società e sussidi di welfare: l’effetto del coronavirus

La cosa che ci fa preoccupare alla fine di questo studio sono i risultati che sono abbastanza chiari, gli alimenti spazzatura portano a menomazioni cognitive, e di conseguenza ci dovrebbe essere molta preoccupazione dei genitori verso i giovani che amano fare questa alimentazione.