Il cancro ha rubato i nostri genitori, lasciandoci sole a sopravvivere

Il cancro ha segnato le nostre vite, ci ha rubato i nostri genitori, lasciandoci sole a sopravvivere in una terra dove il diritto alla vita è negato.

Il cancro ha rubato i miei genitori: Buongiorno… Ho appena finito di leggere la sua lettera… Inevitabile trattenere le lacrime, un racconto dettagliato, purtroppo che fa rivivere e toccare con mano. Mi chiamo Elisa e scrivo per raccontare brevemente la mia storia… Ho perso i miei genitori…

Tumore al polmone mia mamma e tumore al rene mio padre

Tumore al polmone mia mamma Marisa di 64 anni, tumore al rene mio papà Giuseppe 67 anni. Sono rimasta sola, nel giro di due anni e mezzo ho perso tutto, i pilastri della mia vita! Grazie a Dio (se esiste) ho una sorella, siamo unite… Molto unite, questo aiuta a non impazzire. Viviamo in questa disgraziata città (Siracusa), dove vivere è  sopravvivere… Sei fortunato se riesci ad invecchiare. Purtroppo, regna l’immobilismo… Mentre il tasso di morti per cancro aumenta spaventosamente… 

Vite bloccate, vite strappate ai propri cari in modo innaturale

La storia di Elisa che ha perso entrambi i genitori,  Salvuccio che a soli 18 anni voleva esplorare il mondo, Irene la guerriera col sorriso che ha festeggiato i suoi 22anni in ospedale, tutto questo succede a Siracusa, nel quadrilatero della morte, dove non si vive si sopravvive. 

Queste storie che toccano il cuore sono reali, sono di oggi, la gente muore sterminata dal cancro, la gente muore per l’inquinamento, eppure non se ne parla. 

Siamo italiani che difendono il diritto alla vita, non si può restare in silenzio, scrivetemi, raccontatemi la vostra storia, facciamo ascoltare il nostro dolore, combattiamo insieme per il diritto alla vita.

Tutti uniti contro la lotta della vita, perché vivere è un diritto che non ci può essere negato. Solo se siamo uniti vinceremo contro un sistema che preferisce seppellire anziché dare vita. 

Raccontatemi la vostra storia, il vostro appello, mandatemi una mail a: [email protected]

Angelina Tortora

Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”