Il mio amico Salvuccio, a 18 anni stroncato dal cancro, una canzone per lui, per noi

Salvuccio, era mio amico, a 18 anni è stato stroncato dal cancro, voleva esplorare il mondo, era maggiorenne ma lo è stato per solo 5 giorni…

Salvuccio riesce appena a festeggiare il suo 18° compleanno e poi il cancro se lo porta via. Salvuccio è di Priolo in provincia di Siracusa, nel cosidetto “quadrilatero della morte“.

Il mio amico Salvuccio, tanti sogni e progetti, ma il cancro…

Salve ho letto la storia di Irene… Purtroppo per la nostra comunità, sembra strano ridicolo ma è così, è una storia comune ahimè come le altre… 
Sono di Priolo e ne ho ascoltate tante di questi racconti… Quello che più mi ha colpito è quello di un mio amico d’infanzia. È stata la prima volta che ho visto il terrore nel viso di un ragazzo di 17 anni… Salvuccio era il suo nome, festeggiammo i suoi 18 anni.  Diventava maggiorenne, a quell’età ti fai tanti sogni progetti in testa perché ormai puoi farlo hai raggiunto la maggiore età.

Il cancro era lì e dopo 5 giorni..

Così doveva essere ma dopo 5 giorni non ce l’ha fatta….

Era il 2002 quando è successo tutto ciò, sono passati 17 anni ogni tanto penso a come sarebbe stato…

Se avesse avuto figli se ci saremmo persi e poi ritrovati in un bar davanti ad una birra, l’avrebbe offerta sicuramente lui perché diceva sempre: quello che mio è tuo (glielo aveva insegnato un suo zio).

Saremmo li a ricordare  l’infanzia e a ridere ancora insieme a tutti gli amici di quel tempo…

Ho scritto questo brano, perché vuole essere una sorta di protesta anche se forse è fine a se stessa.

Ma nel frattempo ho ricevuto tanti grazie, ed è già una gran cosa. Magari può servire per la vostra lotta anzi per la nostra lotta.

Il testo della canzone dedicata al mio amico Salvuccio

Testo del brano: DESTINI RISCRITTI

In questa ruota che gira forse ho perso il mio turno.. 
È facile fissare binari dismessi
sotto canne fumarie quando ci si sente persi.
Ma con sentieri diversi non avremo nuovi testi.. 
La prospettiva è l inganno migliore 
Basta solo capire da che parte stare 
Apri gli occhi senza tradire il cuore 
Non è ancora il tempo di asciugare il sudore.. 

L’abbiamo persa quella voglia di lottare 
L’abbiamo persa quella voglia di cambiare 
L’abbiamo persa o non l’abbiamo mai avuta.. 
Lo senti questo odore forte
Lo vedi questo fumo grigio 
Ma ascoltalo, sai quanti destini ha riscritto…

Cliccate sul link o andate a vederlo sulla mia pagina: vincet libra su Facebook 

Il cancro prende le nostre vite

Il parroco Don Palmiro Prisutto, della diocesi di Augusta da anni lotta contro le istituzioni, chiede giustizia, chiede il diritto di vita. Irene, Salvuccio e tantissimi giovanissimi sono stati spenti dal cancro. Noi pubblicheremo tutte le storie che ci invierete, vogliamo raccontare la storia di un popolo che piange i loro cari, far conoscere al mondo chi era Irene la guerriera col sorriso, chi era Salvuccio che voleva esplorare il mondo, e…

Raccontateci la storia dei vostri cari, non solo di Siracusa ma di tutta l’Italia che soffre e perde in modo innaturale i loro cari. Il nostro obiettivo e quello di sensibilizzare più persone possibili fino ad arrivare allo scoglio più grande, le autorità. Il diritto alla vita non può essere negato.  Scriveteci a: notizieora.it@gmail.com

Angelina Tortora

Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”