Il non muoversi, danneggia più del fumo, arrivano le conferme

-
25/10/2018

Sedentarietà uccide più del fumo, ecco cosa dicono gli esperti

Il non muoversi, danneggia più del fumo, arrivano le conferme

Un recente studio conferma che la sedentarietà fa più male rispetto al fumo, diabete, e ipertensione. Senza dubbio chi fa attività fisica è un ottimo aiuto per chi vuole vivere più a lungo.

Ecco lo studio

Senza dubbio, uno stile di vita sedentario, uccide più del fumo, a confermarlo, gli autori dello studio. Wael Jaber, cardiologo della Cleveland Clinic, ha riscontrato esiti sorprendenti, affermando: ‘’La sedentarietà dovrebbe essere considerata come una malattia e dovrebbe avere una prescrizione specifica: si chiama esercizio fisico’’.

In poche parole sono stati testati 122007 pazienti che hanno fatto tapis roulant e sottoposti a sforzi maggiori e pesi, ed è stato costatato che il rischio di morte era maggiore, il loro organismo non era abituato.

Allarme sedentarietàIl recente studio, è stato poi pubblicato sulla famosa rivista Fama Network Open, in cui viene spiegato come la sedentarietà è una vera e propria malattia e non va sottovalutata. La sedentarietà si trova in classifica dei più frequenti casi di decesso, superando anche i casi di decesso per fumo, diabete, e patologie al cuore.

Nello studio pubblicato si può leggere una nota che spiega: ‘’Le malattie cardiovascolari e il diabete sono le più costose per gli Stati Uniti. Spendiamo 200 miliardi l’anno per curare le malattie e le loro complicazioni. Anziché pagare cure e medicinali dovremmo indurre i nostri pazienti a fare sport quotidianamente’’

Leggi anche:Pagati per andare al lavoro in bici: 25 cent al Km, ecco dove

Inoltre, è stato scoperto che i pazienti che non facevano nessun tipo di attività fisica erano predisposti al decesso prematuro ben 500% in più rispetto a quello che seguivano di attività motoria.

Anche se i pazienti avrebbero dichiarato di fare esercizio fisico, gli esperti, grazie a test specifici capivano la veridicità del paziente.

Il medico Satjit Bhusri, cardiologo del Lenox Hill Hospital ha dichiarato: ‘’La vita sedentaria occidentale ha portato a una più alta incidenza di malattie cardiache che sono invece evitabili. Siamo nati per camminare, correre e fare esercizi. Bisogna solo alzarsi e muoversi’’.


Leggi anche: Cassa integrazione COVID Ristori Bis: come funziona la proroga e quanto dura, ecco le prime istruzioni Inps