Influenza: arriva in Italia il primo vaccino quadrivalente su coltura cellulare

Sarà disponibile in Italia per la stagione 2019/2020, arriva in Europa e di conseguenza anche in Italia il vaccino quadrivalente su coltura cellulare: ecco di cosa si tratta.

Sarà disponibile in Italia per la stagione 2019/2020, arriva in Europa e di conseguenza anche in Italia, una tecnica innovativa grazie alla quale, riuscendo a contenere componenti virali più simili a quelli del virus circolante, è possibile ridurre il rischio dei cambiamenti del virus causati dall’adattamento alla crescita su uova.

Virus influenza: il vaccino quadrivalente

Contro il virus trasformista dell’influenza, dalla scienza arriva una contromisura più efficace, arriva in Italia il primo vaccino quadrivalente prodotto su cellule al posto del tradizionale sistema di crescita su uova, che promette di rivoluzionare la vaccinazione antinfluenzale, è stato messo a punto da Seqirus, leader nella prevenzione dell’influenza ed è stato già inserito nella circolare ministeriale per la stagione 2019/2020.

Anticorpi sempre meno efficienti

Secondo il Center for Disease Control and Prevention statunitense, i virus influenzali coltivati su uova subiscono dei cambiamenti che inducono l’organismo a produrre degli anticorpi meno efficienti nel prevenire la malattia causata dallo specifico virus influenzale in circolazione. Mantenendo il virus nelle cellule sin dall’isolamento iniziale, si riduce il rischio di cambiamenti del virus causati dall’adattamento alla crescita su uova e, quindi, il vaccino conterrà componenti virali più simili a quelli del virus circolante.

Vaccini quadrivalente e trivalente

Oggi, grazie alla presenza di vaccini quadrivalente e trivalente, possiamo offrire una prevenzione mirata in base all’età e alla condizione del paziente.

Una conferma in questo senso viene da studi effettuati negli Stati Uniti, dove uno studio relativo ad un’analisi effettuata su oltre 1,3 milioni di cartelle cliniche, ha evidenziato come negli Stati Uniti, durante la stagione influenzale 2017/2018, il vaccino quadrivalente prodotto su coltura cellulare sia stato più efficace del 36,2% rispetto ai vaccini quadrivalenti standard coltivati su uova nella prevenzione delle sindromi influenzali nelle persone a partire dai 4 anni.

La speranza per il futuro è che sempre più persone si vaccinino per l’influenza stagionale, e che grazie alla disponibilità dei vaccini prodotti con coltura cellulare si amplino le opzioni disponibili per prevenire il rilevante tasso di ricoveri e mortalità correlati all’influenza che si registra in Italia e Europa.