Influenza: ecco l’impennata, brusco aumento di casi

-
16/01/2020

Ecco arrivata l’influenza, impennata dei casi in quest’ultima settimana.

Influenza: ecco l’impennata, brusco aumento di casi

Ci si chiedeva come mai l’impennata influenzale non ci avesse ancora colpito, ed eccola qui, in questa settimana del 2020 c’è stato un notevole aumento del numero di casi di questa forte e potente influenza, ha preso tutti, non ha risparmiato nessuno, bambini, giovani, adulti e anziani sono tutti alle prese con l’influenza.

Andiamo a vedere quale impatto ha avuto l’influenza sulla popolazione

I numeri ce li comunica l’Istituto Superiore della Sanità, in questa settimana parliamo di circa 400mila casi, le regioni che sono state maggiormente colpite sono Sicilia, Campania, Abruzzo, Lazio, Marche, Umbria, Liguria, Lombardia e Piemonte.

Esattamente qui in Italia c’è una prevalenza di casi sui bambini al di sotto dei 5 anni, parliamo di un rapporto di undici bambini su mille, mentre invece per tutte le altre categorie parliamo di un incidenza di sei bambini su mille.

Questa ondata che si sta avendo sta mettendo in crisi tutti i pronto soccorso delle città citate, sono stati presi d’assalto dalla mattina fino a notte inoltrata tanto da generare molto caos nelle aziende ospedalieri e i medici che ne fanno parte.

Questa influenza prende tutti con febbre molto forte e con conseguenze gastrointestinali con vomito, diarrea e altro.

Si prega a tutti i cittadini di andare in ospedale solo in casi strettamente necessari; potete prima chiedere al vostro medico di fiducia e alle relative guardie mediche, e nel caso non riuscite a venirne a capo, andate in ospedale.

Un’altra attenzione da fare per i cittadini, e non fare i medici da soli, non prendete medicinali da soli senza il consulto e l’approvazione del vostro medico, e non affidatevi subito agli antibiotici almeno fino a quando non ve lo prescrive il vostro medico curante.