Influenza stagionale 2019-2020: incubazione rapida, sintomi

-
24/10/2019

Influenza stagionale 2019-2020. incubazione rapida e sintomi, vediamo i sintomi per adulti e bambini

Influenza stagionale 2019-2020: incubazione rapida, sintomi

Siamo in pieno periodo per essere colpiti dall’influenza stagionale 2019-2020, quest’anno si presenta con una incubazione rapida e i sintomi possono essere: mal di testa, brividi, fastidi agli occhi, la febbre, parametro fondamentale da considerare. I sintomi dell’influenza sono abbastanza chiari, una volta entrati con il virus, i sintomi compaiono in un periodo che varia dalle 24/72 ore.

Influenza: vediamo i sintomi per i bambini e gli anziani

Purtroppo nei neonati, i sintomi dell’influenza sono difficili da individuare, ma comunque un allarme è dato dall’inappetenza, difficoltà respiratorie, meno frequente la febbre. Per i bambini con età compresa tra 1 e i 5 anni si presenta con febbre molto forte, sonnolenza, tosse e in situazioni gravi convulsioni febbrili. Negli anziani i sintomi si possono presentare meno intensi e la febbre meno spiccata.

Vediamo i sintomi per quello che riguarda gli adulti

Il primo sintomo dell’influenza è la febbre forte, 39/40, mal di testa, brividi, fastidio agli occhi e malessere diffuso in tutto il corpo. Il virus può attaccare facilmente muscoli e articolazioni. La febbre dura tra i 3 e i 5 giorni, si abbassa prendendo i medicinali ma risale al passare del loro effetto. Tosse e debolezza possono rimanere per qualche giorno anche dopo che è passato lo stato febbrile.


Leggi anche: Canone Rai: come ottenere il rimborso procedura e modulo

Da quello che ci siamo detti fino adesso, deduciamo che la febbre ci sia sempre, è la vera protagonista. Tenete presente, che se rimane elevata per troppo tempo o si può ripresentare dopo breve tempo, il sospetto è che qualche batterio stia sfruttando la debolezza dell’organismo provocato da qualche virus.

Mi raccomando, non cimentatevi nel fai da te, contattate appena possibile il vostro medico curante, che sicuramente provvederà a darvi una cura antibiotica appropriata. Il fai da te è molto pericoloso, può favorire lo sviluppo di resistenza batterica con i germi che imparano a superare senza difficoltà l’attacco del farmaco specifico.

Influenza, campagna alla prevenzione: il vaccino si chiamerà VIQCC