La dieta migliore? Ce ne sono tante in giro, vediamo quale può fare al caso nostro

Quando si va a parlare di dieta sana, c’è davvero imbarazzo nella scelta di quale seguire, si può scegliere tra tante, ma quale fa al caso nostro?

Da tenere presente, che tutto quello che andremo a dire ora sulle varie diete possibili da seguire, che qualunque voi scegliete, va sempre iniziata dopo aver consultato il proprio medico di fiducia e dopo aver effettuato eventuali esami del sangue che vi sono stati prescritti.

Quale dieta scegliere?

Quando si va a parlare di dieta sana, c’è davvero imbarazzo nella scelta di quale seguire, si può scegliere tra tante, quella che fa dimagrire, quella che previene il cancro o l’Alzheimer, e proprio grazie ai passi da giganti che ha fatto la scienza, possiamo decidere quale scegliere. Comunque sono tutte diete salutari, si da molto spazio ai pesci, proprio perchè sono a basso contenuto calorico.

Una valida alternativa sono i cibi vegetali

Una valida alternativa può essere la dieta con prevalenza di cibi vegetali, questa scelta non implica di diventare vegani o vegetariani. Se si vuole continuare a consumare cibi di origine animale, nessuno lo vieta, l’importante è preferibile dare precedenza ad alimenti di origine vegetale, che non aiuta solo a dimagrire, ma anche a prevenire il cancro.

Dieta specifica anti cancro

Poi ci viene proposta una dieta specifica anti-cancro. La prima cosa che ci viene raccomandato è quella di moderare la quantità di cibo assunta in un giorno, concentrare le calorie a colazione sarebbe l’ideale, dare molto spazio a proteine di origine vegetale, frutta, verdura, cereali integrali è importante. Attenzione alla quantità di zucchero assunto in una giornata e stare lontani da bevande zuccherate e carni troppo lavorate.

Non bisogna rinunciare al gusto e mangiare bene

Fare una dieta non significa rinunciare al gusto, e mangiare bene aiuta molto a prevenire anche l’Alzheimer. A questo proposito è stata studiata una dieta che prevede l’assunzione di 2/3 mila calorie al giorno così suddivisa: 40/50% di carboidrati, 20/30% di proteine, 30% di lipidi. In aggiunta a questa dieta troviamo tanto tè verde e in modo moderato, cioccolato fondente.

Dieta molecolare

Poi abbiamo la dieta molecolare, basa la sua efficacia sull’attenzione alla composizione molecolare dei nutrienti, piuttosto che al conteggio calorico. Ideale per tenere sotto controllo i livelli di insulina e promuove il concetto di alimentazione consapevole.