L’aborto spontaneo è collegato in qualche modo con il vaccino antinfluenzale?

Il vaccino antinfluenzale potrebbe essere dannoso per le donne in gravidanza? ecco cosa dicono gli esperti al riguardo

Secondo uno studio sembrerebbe che ci sia un collegamento tra un particolare vaccino antinfluenzale e gli aborti spontanei precoci. Troppo presto per parlare e dare conferma che il vaccino antinfluenzale sia davvero la causa di un aborto spontaneo, ma vediamo cosa dicono gli esperti

Vaccino antinfluenzale influisce sull’aborto spontaneo?

Lo studio effettuato negli Stati Uniti, riguardante le gravidanze, ha portato alla luce che le donne che avevano abortito tra il 2010 e il 2012 erano state sottoposte a vaccinazioni antinfluenzali annuali che includevano protezione contro l’influenza suina.

Secondo i ricercatori, queste erano delle prove molto infondate, affermando che si potrebbe trattare di semplice sfortuna e niente di più.

Tuttavia, questa vicenda potrebbe essere una notizia non gradita per le donne in gravidanza che hanno già effettuato la vaccinazione antinfluenzale.

Gravidanza e vaccino antinfluenzale

I vaccini antinfluenzali possono davvero aumentare il rischio di aborto spontaneo? Le gravidanze fallite possono essere realmente collegate con il vaccino antinfluenzale? Ebbene gli esperti di vaccini affermano che esiste una probabilità di aborto spontaneo tra le donne in gravidanza che hanno un’età avanzata, ma non si tratterebbe assolutamente di qualche collegamento tra i vaccini antinfluenzale e la gravidanza.

Leggi anche: Vaccini per le donne: il promemoria del ministero della Salute

Il vaccino antinfluenzale viene raccomandato soprattutto alle donne in gravidanza, proprio per proteggere loro e il feto da questo potentissimo virus.

Rimane ancora tanto mistero, ma le indagini non si fermano qui, anche perché si incrementa preoccupazione per le donne in gravidanza.

Il medico Edward Belongia, un ricercatore di vaccini di lunga data che dirige il Centro di Epidemiologia Clinica e Salute della Popolazione presso la Wisconsin’s Marshfield Clinic ha affermato: “Capisco che è sconcertante. Non è un messaggio che accogliamo o vogliamo. Ma è quello che abbiamo trovato, e abbiamo l’obbligo di far sapere alla gente di questo “

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.