Latte di avena: le marche migliori e peggiori sul mercato, il test

-
02/05/2020

Latte di avena buono e con basso impatto ambientale: ecco la classifica delle marche che hanno avuto un risultato “buono” vendute in Italia.

Latte di avena: le marche migliori e peggiori sul mercato, il test

Il latte di avena è un alimento buono e a basso impatto ambientale; è quanto risulta da un’indagine che mette in evidenza le migliori marche vendute sul mercato. Il test effettuato valuta tantissimi fattori, partendo da quello più importante: la qualità.

Latte di avena: 10 marche esaminate, 8 con risultato “buono”

Il test è stato effettuato da Konsument, mensile dei consumatori austriaci, in collaborazione con Stiftung Warentest, mensile tedesco.

Dal test sono risultati rilevanti otto dei dieci prodotti esaminati con punteggio “buono”. Il test non ha evidenziato marche peggiori, ma tutti i prodotti hanno ottenuto comunque un giudizio medio e hanno superato il test con la sufficienza; questo significa che le dieci marche di latte di avena hanno comunque rilasciato dei risultati soddisfacenti. Quindi, non ci sentiamo di classificare le marche in migliori e peggiori, ma di mettere in risalto solo le marche che hanno superato il test con punteggi più alti.

Analizziamo il test effettuato, evidenziando le marche vendute in Italia che hanno raggiunto un punteggio più alto.

Latte di avena: le marche italiane con punteggi più alti

Ecco le marche italiane che hanno soddisfatto i risultati del test con “buono” per i tanti aspetti esaminati: qualità, sostenibilità, ecc.

  • Demeter, Alnatura, Milbona ( marchio Lidl), Alpro.

I test effettuati

I test effettuati sul latte di avena si sono orientati su analisi microbiologiche che hanno rilevato il livello di inquinamento minimo. Solo un prodotto (Joya) presentava un contenuto di nichel con valori più alti della media, ma è stato un caso isolato, evidenziato dal laboratorio chimico.

Latte di Avena: alcune informazioni sulle etichette errate

Le etichette di alcune marche esaminate riportavano che il prodotto fosse senza zucchero o senza zuccheri aggiunti. Queste dichiarazioni creano confusione, in quanto fanno intendere che la dolcezza del latte di avena dipenda da un’aggiunta artificiale. Queste indicazioni non sono chiare, in quanto la dolcezza del latte di avena dipende dalla produzione: quando gli enzimi scompongono l’amido di grano in zucchero. Questo significa che, in media, in un litro di latte ci sono circa undici zollette di zucchero.


Leggi anche: Casa in donazione, dopo quanti anni si può vendere?

Basso impatto ambientale

Il test effettuato dai due giornali ha messo in risalto il minor impatto ambientale dell’avena che, secondo gli standard, è l’alimento più rispettoso dell’ambiente, anche rispetto alle mandorle e al riso. Infatti essa ha bisogno di meno acqua per crescere.