Latte in polvere contaminato da salmonella, ritiro immediato, venduto anche online, marca e lotti

Latte in polvere per prima infanzia contaminato da salmonella, allerta del Ministero della Salute.

Latte in polvere prima infanzia contaminato da salmonella, allerta del Ministero della salute, il prodotto è venduto anche online.  L’allarme riguarda gli alimenti dell’infanzia Modilac, il RASFF oggi ha emanato il comunicato di un a tossinfezione alimentare avvenuta in Francia a causata da Salmonella poona, correlata al consumo di latte di riso utilizzato per la prima infanzia a marchio Modilac, il latte in polvere viene prodotto in Spagna. Dopo un  controllo, non risultano lotti contaminati spediti nel nostro paese, il Ministero della Salute, a titolo precauzionale, ha avviato interlocuzioni con la Commissione europea e con le Autorità francesi, per ulteriori informazioni su Paesi e lotti interessati. Le autorità francesi nelle note RASFF non hanno indicato l’Italia tra i paesi destinatari di lotti contaminati da salmonella. Questo prodotto viene venduto anche online, per verificare i lotti contaminati e l’elenco dei prodotti ritirati dall’azienda Modical, bisogna andare sul sito delMinistero della Salute francese.

Allerte alimentari della settimana

Nuovo ritiro di insalata capricciosa per presenza di Listeria Monocytogenes. L’azienda produttrice è la Centrale del Latte di Brescia e First, il richiamo è stato pubblicato sul sistema di allerta del Ministero della salute. Il prodotto in questione riguarda il lotto di insalata capricciosa venduta con il marchio Terra &Vita per la presenza di Listeria monocytogenes. L’insalata capricciosa è distribuito in vaschette da 150 grammi con il numero di lotto A15L6M255, la scadenza indicata in confezione è il 25 gennaio 2019. Si consiglia di evitarne il consumo e di riportalo ai punti vendita per avere il rimborso o la sostituzione del prodotto.

Ritirato dal commercio ghiaccio tritato – ghiaccio per cocktails a marcio Polo Nord Ice Cubes. Il ritiro è stato predisposto dal Ministero della salute, si legge nel comunicato che il prodotto è venduto in sacchetti da kg 2.00 e con scadenza 11/2019, il lotto in questione è il n. 8130.

Il ghiaccio proviene dallo stabilimento dell’azienda POLO NORD ICE CUBES srl, con sede dello stabilimento in via Dell’Artigianato n° 5 a Pastrengo in provincia di Verona. A diramare l’allerta è anche il RASFF in quanto il ghiaccio è venduto oltre in Italia anche a Malta.

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.