Mangiare troppe patatine fritte, ecco il vero rischio

Siete amanti delle patatine fritte? ebbene ecco la pericolosità che queste delizie porta alla nostra salute

Ecco uno dei più amanti peccati di gola, che tutti noi ci concediamo forse troppo spesso. Ma cosa rischiamo se ne mangiamo troppe? Ebbene si, stiamo parlando delle patatine fritte che chiaramente hanno occupato una vasta somma di tempo per numerosi scientifici e studiosi di molteplici Università che sono arrivati tutti alla stessa identica conclusione. Purtroppo non parliamo di conclusioni buone, ma decisamente sconcertanti. Ed eccole li, le patatine fritte soprattutto quelle surgelate, croccanti, gustose, ma terribilmente pericolose.

Leggi anche: Patatine, carni e coca-cola, aumentano il rischio di tumori

Ecco lo studio

Un recente studio dell’American Chemical Society, ha messo sotto accusa il prodotto in questione che non solo avrebbe una buona probabilità di contrarre il cancro, ma creerebbe anche dipendenza. Il doppio processo di cottura, sarebbe proprio questo che rende le patatine fritte pericolose, portando alla formazione di sostanze cancerogene come l’acrilamide una sostanza tossica che spessissimo è stata messa sotto i riflettori dagli studiosi. Per quanto riguarda le patatine fritte preparate in casa, la situazione non migliora, anche se risulterebbero lievemente più leggere, sono comunque dannose per la salute umana.

I danni creati dalle patatine fritte

Sull’American Jurnal of Clinical Nutrition, le patatine fritte aumenterebbero il rischio di mortalità, se consumate più di due volte a settimana. Ma quale sarebbe la soluzione migliore? La risposta ci sembra evidente: basterebbe non mangiarne affatto, anche se a volte ci risulta difficile rinunciare ad un cibo cosi invitante anche se consapevoli che fa male. Sotto questo aspetto, intervengono gli scienziati, che individuano la porzione ideale per preservare la nostra salute, per non ingrassare e cosi avere una vita migliore.

Leggi anche: Patatine Auchan ritirate dagli scaffali tutte le confezioni, i lotti

Eric Rimm, noto nutrizionista dell’Università di Harvard, ha in effetti rivelato quale sarebbe la quantità giusta per preservare la nostra salute. Il consiglio dell’esperto è di consumare una porzione di insalata accompagnata da una porzione massima di 6 patatine.

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.