Nestlè richiama latte per bambini, per contaminazione batterica, venduto anche on line: ecco i lotti

-
15/07/2018

Nestlé richiama in via precauzionale latte per bambini Guigoz 1a età, venduto anche on-line, per contaminazione batterica, il gruppo avvisa di non consumarlo: ecco i lotti.

Nestlè richiama latte per bambini, per contaminazione batterica, venduto anche on line: ecco i lotti

Nestlé richiama dai supermercati il latte per bambini Guigoz 1a età, venduto anche on-line. Le scatole ritirate sono 38, il ritiro si è reso necessario per sospetto di contaminazione batterica.

La comunicazione è arrivata ieri dal gruppo Nestlè, avvisando i cittadini che per il momento non c’è stato nessun caso di infezione.  Il richiamo riguarda le scatole di latte in polvere “Guigoz 1a formula 800g addensato” recante il numero di lotto 8075080624.

Il gruppo ha affermato che questi prodotti, in fase di “test industriale”, non erano destinati alla vendita e erano “integrati da errore nel circuito di distribuzione nelle farmacie”.

Latte Nestlè: contaminazione da enterobatteri

NestlèIl gruppo sospetta una “contaminazione da enterobatteri” e invita i consumatori che sono in possesso di queste scatole a non usarle e a riportarle in farmacia.

Sono identificabili “molto facilmente”, assicura Nestlé: il logo Guigoz appare in grigio bianco e non in rosso come al solito, il manuale utente non è leggibile e le scatole non includono la misurazione. Non sono stati segnalati casi di infezione, ma “in caso di febbre persistente nei bambini entro 15 giorni dal consumo di questo prodotto, si raccomanda di consultare un medico il più presto possibile” dice il produttore, che presenta le sue “scuse ai genitori che si fidano di lui” e ha creato un numero verde per rispondere alle domande dei consumatori (0800 223 242).

Fonte: Sportellodeidiritti

Prodotti alimentari ritirati dal mercato perchè pericolosi per la salute, ecco la lista completa