Odore della malaria: il primo sintomo della malattia annusando la pelle

Una vera e propria scoperta rivoluzionaria, sembrerebbe che la malaria, abbia un odore specifico. Un gruppo di ricercatori del Politecnico di Zurigo, ha testato su un gruppo di bambini africani che la malattia chiamata malaria, ha proprio un odore tutto suo.

Scoperta scientifica del Politecnico di Zurigo, si aprono nuove strade per individuare subito la malaria.

In futuro si potranno riconoscere i primi sintomi della malaria solo annusando la pelle, grazie alla nuova scoperta.

La scoperta, apre senza dubbio nuove frontiere.

Identificare la malaria con molto anticipo dei primi sintomi, permetterebbe di fare subito la diagnosi, ed evitare tanti casi di decesso. I paesi più colpiti di questa orribile malattia, saranno la base di ricerche scientifiche per riuscire a combattere il numero sempre in aumento di casi di morte.

L’obbiettivo del gruppo di ricercatori che hanno fatto la grande scoperta, era quello di esaminare tutte le sostanze che uscivano dalla pelle dei bambini africani. Il risultato dei ricercatori è stato pubblicato sulla nota rivista scientifica online Pnas dell’Accademia delle Scienze degli Stati Uniti.

Il test effettuato sui bambini africani è molto fondamentale per una futura prevenzione e cura della malaria.

I ricercatori, hanno identificato delle anomalie durante il test sul gruppo di bambini kenioti.

Sono state trovate tracce di infezione, molecole presenti anche nelle persone sane, mentre alcuni presentavano i sintomi della malaria, mentre altri erano allo stadio iniziale dell’infezione.

La grande scoperta, impedirà, senza dubbio, la diffusione della malaria. Dovrebbe essere un grande campanello d’allarme il fatto che la malaria infetta ogni anno nel mondo circa 200 milioni di persone. Questa crudele malattia, causa centinaia di migliaia di vittime, soprattutto tra i bambini con meno di 5 anni. Adesso, abbiamo comunque delle forti speranze per la identificazione precoce della malattia. Anche i pazienti che apparentemente non presentano nessun tipo di sintomo della malaria, potranno sapere se è in corso una potenziale infezione.

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in una bellissima città della Romania, da piccola sognavo di diventare giornalista e visitare tutto il mondo, sogno che con tanti sacrifici sono riuscita a realizzare. Ho visuto a Roma e Darfield, un piccolo e bellissimo paesino dell'Inghilterra. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni. E' strano, vivi le giornate, una alla volta, e quasi neanche te ne accorgi...le stesse persone, gli stessi percorsi...Troppo poco tempo per far caso che sono tutte uguali. Passi e vai oltre, poi tutto ad un tratto ti ritrovi a pensare. Fai due conti e ti chiedi come sia possibile...si perchè a volte accadono cose che non ti sai spiegare...cose che ti cadono addosso e non riesci a scostarti. È sorprendente come il numero delle notizie che accadono nel mondo ogni giorno siano bastanti a riempire esattamente il giornale( Jerry Seinfeld)