Pancia gonfia? L’acqua di cumino ti aiuta sgonfiandola

-
31/05/2019

Molte persone soffrono di un grande fastidio: la pancia gonfia. Esso deriva da molte cause, ma è possibile risolverlo in modo naturale.

Pancia gonfia? L’acqua di cumino ti aiuta sgonfiandola

Spesso capita di ritrovarsi con una pancia piuttosto gonfia dovuta, forse, a causa del pessimo cibo che mangiamo, oppure perché mangiamo di fretta per essere puntuali al lavoro o a qualche altro impegno. Così facendo, andiamo a rendere gonfia la nostra pancia il che, se di certo non ci uccide, ci provoca un fastidio che si fa sentire troppo nel corso della giornata.

Sgonfiare la pancia con l’acqua di cumino

Per risolvere questa situazione, spesso si chiede aiuto a dei farmaci, ma esistono dei metodi depurativi del tutto naturali. In questo articolo, infatti, vi vogliamo parlare dell’acqua di cumino, che è conosciuta in India con il nome di Jal jeera. Trattasi di una bevanda estremamente depurativa, il cumino è una spezia amara, che presenta un odore molto forte, ma che contiene al suo interno molte proprietà benefiche. L’acqua di cumino è quindi una particolare tisana orientale che ha moltissimi benefici, tra cui, quello che ci serve, quello di sgonfiare la pancia, permettendo un ottimo processo della digestione e aumentando il senso di sazietà.

Tisane principi snellenti e curativi: 4 modi per preparale

Come preparare l’acqua di cumino


Leggi anche: Naspi pagamento Inps di gennaio 2021: che giorno arriva la disoccupazione

La tisana in questione presenta due modi alternativi di preparazione: metodo freddo e metodo caldo. Andiamo a vedere nel dettaglio come realizzare l’acqua di cumino con entrambi i metodi.

Metodo a freddo

Per il primo metodo bisogna semplicemente lasciare 2 cucchiai di semi di cumino nell’acqua per tutta la notte. Una volta poi svegli, l’unica cosa da fare è quella di filtrare il tutto prima di bere. Si tratta di un metodo molto semplice ma che richiede il tempo giusto.

Metodo a caldo

Tale metodo richiede più fasi: come prima cosa dovete riscaldate un bricco d’acqua sul fuoco al quale, quando arriva a bollire, bisogna aggiungere 2 cucchiai di semi di cumino, per poi spegnere la fiamma sotto il bricco. Bisogna poi coprire e lasciare a riposo il tutto fino a quando la tisana non avrà raggiunto la temperatura ambiente. Questo lo si noterà quando l’acqua diventerà di un colore marroncino, il quale indica che i semi di cumino hanno rilasciato tutte le loro proprietà benefiche.

Attenzione: è vero, si tratta di un rimedio naturale, ma è bene prima rivolgersi ad un medico per non incappare in qualche sintomo spiacevole.