Pelle d’oca: scopriamo quali sono le risposte della scienza

-
23/02/2020

Ci siamo mai chiesti perché viene la pelle d’oca? Facciamoci aiutare dalla scienza.

Pelle d’oca: scopriamo quali sono le risposte della scienza

Sicuramente a tutti noi almeno una volta è capitato di dire che ci è venuta la pelle d’oca; ma ci siamo mai soffermati un attimo chiedendoci il perché di questo fenomeno, vediamo cosa ci dice la scienza.

Cos’è la pelle d’oca?

Il suo vero nome che pochi conoscono è piloerezione, e riguarda una temporanea comparsa di alcuni rilievi cutanei di piccole dimensioni. Visivamente la pelle dell’uomo prende le sembianze di un’oca spennata, da qui il nome; il fenomeno consiste nella contrazione di muscoli che favorisce le erezioni di follicoli piliferi.

Quando si verifica questa situazione si va ad assistere ad un contemporaneo raggrinzimento della cute circostante, e non appena finisce la piloerezione tutti i fusti tornano alla posizione originaria.

Una delle cause della pelle d’oca possono essere le condizioni climatiche esterne, e in particolare quando la temperatura esterna è molto fredda, i peli si erigono trattenendo l’aria, che fermandosi a livello della cute la va a proteggere dal freddo ed agendo come un vero cuscinetto.

Il freddo può essere una delle cause, un’altra manifestazione si può avere per l’avvento di una forte emozione; quello che fa un po’ sorridere, e ci sono degli studi alla base, come la pelle d’oca possa avvenire anche come reazione all’ascolto della musica.

Per quanto riguarda quest’ultima cosa appena detta, uno studente di Harvard che poi è diventato docente di psicologia, ha scoperto che a tutti quelli che viene la pelle d’oca mentre ascoltano musica, hanno molto probabilmente una struttura cerebrale diversa dagli altri.

Come ultimo caso in cui si può avere la pelle d’oca, troviamo una situazione poco piacevole per chiunque venisse toccato per questo motivo, può essere annoverato tra quei sintomi che possono interessare diverse infezioni virali. In questo caso dobbiamo interpellare un medico che ci aiuti a trovare i motivi e le ragioni e fatta la diagnosi, trovare poi una terapia che la risolvi.