Per la pressione è importante il potassio: vediamo in quali cibi si trova

-
18/06/2019

Il potassio ha la capacità di controllare la contrazione dei muscoli cardiaci, fondamentale per chi soffre di pressione alta.

Per la pressione è importante il potassio: vediamo in quali cibi si trova

Il potassio ha la capacità di controllare la contrazione dei muscoli cardiaci, fondamentale per chi soffre di pressione alta. Il potassio è un minerale che regola la pressione, e come sottolineano diversi studi fatti, è in grado di prevenire l’ipertensione, un problema di salute globale che colpisce un miliardo di persone in tutto il Mondo. Basti pensare, che secondo le ultime stime, l’ipertensione è legata al 51% circa dei decessi per ictus.

Pressione alta: i valori da evitare

Per tenere i valori della pressione bassi e evitare di farla alzare troppo, si deve agire sulla contrazione dei muscoli cardiaci, funzione che ha il potassio. Per questo è importante tenerlo presente nella propria dieta, così si avrà una pressione arteriosa più bassa.

Per quanto riguarda il fabbisogno di un adulto, si parla di circa 2 grammi al giorno. E’ molto importante fare attenzione, un eventuale carenza non si ripercuote poi solo sulla pressione, ma altre conseguenze possono essere debolezza muscolare e alterazioni dell’umore.

Vediamo in quale alimenti è possibile trovare il potassio: indubbiamente le banane, le albicocche, gli agrumi. Ottime fonti di potassio sono anche i pomodori, grazie al licopene, sono anche degli ottimi antiossidanti. Ottimi anche per la presenza di potassio, la soia, il pesce e i cereali integrali.


Leggi anche: Pensione casalinghe INPS con almeno 57 anni: a chi spetta nel 2021, a che età ed a quanto ammonta 

Ridurre il sodio

È importante ridurre il sodio, consumare alimenti come gli insaccati, le verdure in salamoia e le patatine, annullano la dieta che state facendo, e di conseguenza l’immissione di potassio si annulla.

Il consiglio che viene dato per avere una buona razione giornaliera di potassio, è di consumare tre porzioni quotidiane di frutta e due di verdura. Anche la cottura degli alimenti, può essere importante, ricordando che solamente la bollitura e in grado di influire sulla presenza di potassio in un determinato cibo.

Il minerale in questione, può essere assunto anche tramite integratori a base di cloruro di potassio, la raccomandazione è quella che prima di prenderli, consultare il medico di fiducia.