Piercing al naso: fate attenzione, una ragazza è rimasta paralizzata

-
11/02/2020

Piercing al naso, attenzione può essere pericoloso.

Piercing al naso: fate attenzione, una ragazza è rimasta paralizzata

Purtroppo accade anche questo, siamo nel 2020, una ragazza brasiliana di 21 anni si è fatta un piercing al naso e rimane paralizzata rovinandosi per sempre la vita. La ragazza, dopo essersi messa il piercing, che sembrava la cosa più semplice che esista, ha iniziato a sentire dolori molto forti. Dolori che si sono trasformati in fitte atroci che neanche i più forti antidolorifici riuscivano a calmarla, dolori poi trasferitosi nelle gambe e nella schiena.

Un piercing al naso ha rovinata la vita ad una ragazza paralizzandola

Un semplice piercing al naso si è trasformato in una tragedia, protagonista Layane, una ragazza brasiliana di 21 anni. Dopo essersi messa questo piercing al naso ha avuto dolori forti, dopo la ragazza ha iniziato a perdere la sensibilità agli arti, tutto questo nel giro di un mese.

Visitata da un medico si è avuto subito un tragico responso: i sintomi hanno indirizzato subito ad effettuare delle indagini e a scoprire un’infezione, e così è stato, la ragazza era affetta da Staphylococcus aureus, infezione provocata da un batterio e facilmente riconducibile al piercing in quanto il tipo di infezione è generato dalle narici.

La ragazza ha raccontato al medico che un mese prima si era fatta mettere un piercing al naso, in quella occasione aveva perso molto sangue e il naso aveva preso un colorito rossastro e si era gonfiato molto. Presumibilmente il batterio era stato trasmesso tramite l’ago per mettere il piercing, penetrando nel sangue e andando a mischiarsi nell’organismo.


Leggi anche: Pensioni e legge di bilancio 2021, riparte l’indennizzo ai commercianti

Una volta individuato la provenienza, ulteriori esami hanno dato dei responsi davvero allucinanti; c’era la presenza di 500 millilitri di pus tra tre vertebre che andavano a comprimere il midollo spinale. Si è reso necessario urgentemente un intervento chirurgico che ha permesso di aspirare il pus ma il danno ormai era fatto, Layane è rimasta paralizzata.

I medici danno delle piccolissime speranze che la ragazza possa riprendere l’uso delle gambe, ci vorrebbe un miracolo. Intanto la ragazza si vuole fare promotore e raccontare la sua storia perché altri non possano commettere il suo stesso errore e correre il rischio di trovarsi nelle sue condizioni.