Pressione alta: 5 consigli per curarla in casa con una riduzione del 48%

La corretta diagnosi dell’ipertensione dei pazienti è il primo passo per impostarli su un percorso sano. Il più delle volte, la cura per l’abbassamento della pressione sanguigna è dentro le mura di casa e non nelle cliniche.

Ecco una guida con 5 consigli su come ridurre la pressione sistolica e diastolica. I consigli si dividono in due categorie: insegnando i pazienti a misurare la propria pressione sanguigna a casa e cambiando lo stile di vita.

L’iniziativa è lo studio, è stato messo in atto dall’associazione AMA e dell’American Heart Association che mira a ridurre il numero di americani che hanno attacchi cardiaci e ictus sollecitando le pratiche mediche, le organizzazioni sanitarie e i pazienti a dare priorità al controllo della pressione arteriosa.

Monitoraggio della pressione a casa

Gli studi hanno dimostrato che il monitoraggio auto-misurato della pressione arteriosa, in cui i pazienti sono addestrati a misurare la propria pressione sanguigna al di fuori dell’ufficio e comunicare i risultati all’ufficio del loro medico, aiuta a garantire diagnosi più accurate dell’ipertensione, una migliore gestione della pressione arteriosa incontrollata e dei risultati nei pazienti che aderiscono meglio al loro piano di trattamento.

L’ideaè appuntarsi la misurazione della pressione ogni volta si misura, usando una semplice tabella, come la foto in esempio:

Tabella-misurazione-pressione

Cambiare lo stile di vita

Cambiare le cattive abitudini che contribuiscono alla pressione alta è in primo luogo la chiave per i pazienti che fanno progressi nel migliorare i loro numeri di pressione sanguigna.

Sono cinque gli obiettivi da raggiungere, il primo consiste nel cambiare lo stile di vita, a seguire una maggiore attività fisica. Gli studi hanno dimostrato che un corretto esercizio fisico può abbassare la pressione sanguigna di 5-8 mm Hg. Gli studi eseguiti, raccomandato agli adulti di partecipare ad almeno 150-300 minuti di attività aerobica moderata settimanale o da 75 a 150 minuti di vigorosa attività aerobica settimanale. Secondo le linee mediche si raccomandano anche attività di rafforzamento muscolare due o più volte alla settimana.

Un altro passo da fare è diminuire l’assunzione di sodio, usare alimenti poveri di sodio, cambiare l’alimentazione è un passo importante per abbassare la pressione sanguigna.

Gli studi dimostrano che una maggiore consapevolezza della malattia, porta enormi benefici, e inoltre il rapporto con il medico può aiutare a capire cosa si può fare e cosa non si può fare. I medici dovrebbero anche consigliare ai pazienti di perdere peso se sono in sovrappeso e mantenere un peso corporeo normale una volta raggiunto. Inoltre, le persone con pressione alta, che bevono alcolici dovrebbero limitare l’assunzione di alcol . Gli uomini non dovrebbero consumare più di 2 drink al giorno, mentre le donne non dovrebbero avere più di 1 drink al giorno.

Gli studiosi hanno dimostrato che una dieta ricca di frutta e verdura e latticini a basso contenuto di grassi, riduce la pressione sanguigna fino a 11 mm Hg e può contribuire alla perdita di peso e al raggiungimento di una minore assunzione di sodio.

Cambiare lo stile di vita e imparare all’auto-misurazione della pressione, può far migliorare il tasso di controllo della pressione arteriosa stimato del 48%.

Diagnosi di depressione, per la diagnosi ci vogliono 5 anni

Angelina Tortora

Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”