Prevenire il diabete: l’allenamento che ti aiuta

-
20/08/2019

Si chiama HIIT, è considerato un mix tra allenamento aerobico e anacrobico, permette di bruciare i grassi e di prevenire patologie come il diabete

Prevenire il diabete: l’allenamento che ti aiuta

Si chiama HIIT, è il metodo di allenamento che ti aiuta a prevenire le malattie metaboliche, è considerato un mix tra allenamento aerobico e anacrobico, permette di bruciare i grassi e di prevenire patologie come il diabete. Questo metodo di allenamento è diventato molto popolare negli ultimi anni, il metodo è il cardiofitness. L’allenamento non è difficile, alterna esercizi di alta intensità, che non deve superare l’80/90% di frequenza cardiaca, ad altri di recupero attivo che non superano il 50/60 di frequenza cardiaca.

Diabete: come si svolge l’allenamento HIIT e quali sono i suoi benefici

L’allenamento HIIT permette di alternare esercizio aerobico e anacrobico e secondo degli studi porta molti benefici. A questo studio, sono stati presi 174 persone che avevano subito un infarto del microcardio, e i risultati hanno mostrato miglioramenti notevoli sia per quanto riguarda la sindrome metabolica e sia dal punto di vista della composizione corporea.

Sicuramente questo allenamento consiglia un confronto con il proprio medico curante e di essere poi seguiti da un personal trainer, con consigli adeguati per un allenamento corretto. Per l’allenamento ad alta intensità si può scegliere tra corsa, affondi, piegamenti, salti, tapin roulant, stepper.

Nel caso il personal trainer lo ritenesse necessario, si può anche differenziare le due fasi scegliendo per quello ad alta intensità il ricorso a macchinari in grado di fare resistenza. Questo tipo di allenamento è sicuramente più efficace per quanto riguarda la capacità di bruciare i grassi. Man mano che poi il corpo si abitua, sempre aiutati da un personal trainer, aumentare pian piano la fase di esercizio intenso.


Leggi anche: Casa in donazione, dopo quanti anni si può vendere?

Dimagrire in modo veloce i glutei, i fianchi e le cosce mangiando