Prevenire il diabete tenendo sotto controllo il glucosio: è possibile con un fungo, ecco di cosa si tratta

Un fungo tiene sotto controllo il glucosio e il diabete, è conosciuto come fungo dell’inchiostro. Uno studio recente descrive i benefici.

Un fungo tiene sotto controllo il glucosio e il diabete, è conosciuto come fungo dell’inchiostro, il suo vero nome è Coprinus comatus. Molto gustoso da mangiare da solo, oppure usandolo  come ingrediente per primi e secondi piatti, possiede ottime qualità nutrizionali, rappresenta un vero e proprio toccasana per la salute, possiede un alto contenuto di vanadio, sostanza che aiuta molto a prevenire il diabete e ne migliora i suoi sintomi.

Fungo con effetto anti diabetico: ecco di cosa si tratta

Secondo alcuni studi effettuati, il vanadio contenuto in questo fungo, svolge un effetto anti-diabetico, tenendo molto sotto controllo i livelli di insulina nel sangue, riducendo di molto le infiammazioni e regolando la glicemia tenendola a bada. E’ stata  provata, che l’assunzione di questa sostanza, attraverso il fungo Coprinus comatus, garantisce una riduzione veloce e persistente della glicemia dalle persone affette da diabete tipo 2, agendo anche su il pancreas migliorando così, la sensibilità dell’insulina e il metabolismo.

Non solo il Coprinus comatus, ma i funghi in generale, sono stati sempre considerati, alleati del benessere, anche perchè sono deliziosi da mangiare in tanti modi, poveri di calorie e ricchi di sostanze nutritive.

Uno studio recente ne ha testato i benefici

Uno studio americano recente, ha dimostrato che basta l’assunzione di 85 grammi di funghi champignon al giorno, per proteggerci dal rischio di diabete. Di fatto, i funghi champignon, agiscono direttamente sul microbioma intestinale, favorendo la riproduzione che regolano il livello di glucosio, prevenendo in questo modo, il diabete e diverse malattie metaboliche.

I funghi proteggono il sistema cardiovascolare, prevenendo l’invecchiamento e riescono a tenere sotto controllo e a prevenire il colesterolo. La cosa bella del fungo, a parte la bontà, che può essere consumato in tanti modi; come antipasto, come contorno, si possono fare al forno, grigliati, fritti o in padella. Sono perfetti per dare gusto e arricchire un primo piatto sia con il riso che con la pasta, ma metterli vicino ad un secondo di carne, è un accostamento azzeccatissimo. In ultima analisi, ad invitarli a consumarli per il benessere del nostro organismo, si possono gustare anche crudi, facendo sempre attenzione a mangiare quello giusto, serviti con un pò di rughetta e una spruzzata di limone.