Prodotti alimentari ritirati perchè pericolosi per la salute: lista aggiornata ad oggi 16 giugno 2019

Prodotti alimentari ritirati dal commercio perché pericolosi per la salute: ecco la lista aggiornata dal 1° giugno al 15 giugno 2019.

Prodotti alimentari ritirati dal mercato perché pericolosi per la salute. I ritiri dei vari alimenti sono stati pubblicati sul portale del Ministero della Salute nella sezione “allerta alimentare” oppure segnalati dalle stesse aziende che hanno rilevato contaminazione dai test o segnalazioni, sugli alimenti messi in commercio. Una attenta analisi di Coldiretti ha confermato la presenza di microtossine, batteri patogeni e metalli pesanti che infestano i cibi provocando intossicazioni e a volte malattie che risultano mortali. Emerge da una analisi della Coldiretti sulla base delle elaborazioni del sistema di allerta Rapida, per ricordare che ogni anno circa una persona su dieci nel Mondo si ammala e 420 mila muoiono dopo aver mangiato cibo contaminato da batteri, virus, parassiti e sostanze chimiche, e in Italia, è scoppiato più di un allarme alimentare al giorno. 

Ecco una lista aggiornata degli alimenti contaminati e pericolosi per la salute dal 1° giugno al 15 giugno 2019.

Allarme integratori: donna morta dopo l’assunzione, sotto accusa Herbalife

Una donna è morta dopo aver assunto per 2 mesi integratori messi in commercio da Herbalife. Un team di esperti indiani, hanno mosso un’accusa pesante nei confronti di Herbalife, responsabile secondo i ricercatori, della morte per grave insufficienza epatica,di una giovane donna del Kerala, consumatrice del prodotto del colosso americano. Nel prodotto è stata trovata presenza di metalli pesanti e batteri, rei di portare alla morte in breve tempo. Al momento la situazione è sotto indagine. È possibile leggere qui l’informazione completa con tutti i dettagli: donna morta dopo l’assunzione, sotto accusa Herbalife

Dado da brodo Bauer

Il 31 maggio è stato pubblicato un nuovo richiamo dal Ministero della Salute e riguarda il dado da brodo ai funghi porcini da 60 g della Bauer Spa. Il motivo del richiamo è la presenza di tracce di allergeni beta-lattoglobuline non dichiarati in etichetta che potrebbero provocare una reazione allergica nel consumatori che hanno delle allergie agli stessi. L’azienda ha provveduto a chiarire nell’immediato la situazione. È possibile leggere qui l’informazione completa: Richiamo dado da brodo Bauer per presenza di allergeni: lotto e scadenza

Cozze contaminate

Allarme cozze contaminate in Italia, l’allerta arriva dal Ministero della Salute con la notifica 2019.1996. La segnalazione avverte di una possibile intossicazione alimentare per sindrome paralitica provocata da molluschi o PSO (Paralytic Shellfish Poisoning). Questa intossicazione è provocata ingerendo molluschi contaminati che hanno accumulato saxitossina. È stato predisposto il ritiro immediato dal mercato dei prodotti distribuiti ad atri paesi dell’Ue tra questi anche la Francia. Il consumo delle cozze contaminate può causare diverse malattie di origine batterica e virale, nonché l’intossicazione da tossine (saxitossina). È possibile leggere qui la notizia completa: Allarme cozze contaminate in Italia da saxitossina, ritirate dal commercio

Sandwich contaminati da listeria

Sandwich preconfezionati contaminati venduti nel Regno Unito, morti in ospedale tre persone per infezione da listeria. La notizia è stata pubblicata sul Public Jealth England (PHE) Sei i pazienti in ricoverati in ospedale in Inghilterra, di cui tre sono deceduti, lo ha dichiarato in una nota il portavoce del portavoce del Public Health England (PHE), il Dipartimento della salute del governo inglese. È possibile leggere qui la notizia completa: Sandwich contaminati da listeria, tre decessi: ecco dov’è successo

Vongole contaminate vendute nelle pescherie italiane

Vendita illegale di vongole contaminate commercializzate nelle pescherie e negli esercizi commerciali nelle città di Napoli e Salerno, quest’attività è estesa anche nei vari comuni limitrofi. La Procura di Torre Annunziata è la Capitaneria di Porto di Castellammare stanno indagando su quest’attività criminale che mette a rischio la salute dei cittadini. È possibile leggere qui la notizia completa: Vongole contaminate vendute nelle pescherie e nei ristoranti, ecco dove

Integratore a base di curcuma: 19 casi di epatite segnalati

Il Ministero della Salute ha diffuso la notizia che i casi accertati di epatite colestatica acuta per utilizzo di integratori a base di curcuma salgono a 19. Salgano ogni giorno, tra l’altro, anche il numero di prodotti a base di curcuma richiamati dall’Istituto Superiore della Sanità o ritirati dal commercio dal Ministero della Salute che, ad oggi raggiungono quota 22: agli integratori segnalati fino ad ora, infatti, si aggiunge un nuovo prodotto, il Cartijoint Forte 20 Compresse. È possibile leggere qui la notizia completa: Epatite integratori a base di curcuma: i casi salgono a 19, nuovo prodotto richiamato

Salsiccia contaminata da salmonella

Il Ministero della salute chiede il ritiro immediato della salsiccia dell’azienda F.B.M. Lavorazione carni, grave rischio microbiologico per contaminazione da Salmonella. Il richiamo è stato pubblicato sul portale del Ministero della Salute, nella sezione dedicata delle allerte alimentari. Nel comunicato si legge che il lotto sottoposto al ritiro è il numero 33491 con scadenza del 26 giugno 2019. La salsiccia contaminata è prodotta dall’azienda F.B.M. lavorazione carni presso lo stabilimento di Calci, in provincia di Pistoia, con sede operativa in via Trieste n° 17. Si raccomanda di non utilizzare il prodotto e riconsegnarlo al punto vendita dove si è acquistato per il rimborso o la sostituzione del prodotto. 

Tartare di scottona di bovino adulto vendute nei supermercati Lidl

Le tartare di scottona di bovino adulto dei supermercati Lidl, sono finite sotto la lente del Ministero della Salute per rischio batteriologico dovuto alla presenza di listeria monocytogenes e ritirata dal commercio, essendo non conforme microbioligicamente, non si esclude un rischio per la salute, può causare tossinfezioni. È possibile leggere qui la notizia completa: Carne bovino adulto contaminata da Listeria, ritirata dai supermercati Lidl: marca e lotto

Mix di Formaggi grattugiati contaminati da Listeria: ecco lotto e marca

Mix di formaggi grattugiati ritirati dal commercio per presenza di Listeria monocytogenes. Il ritiro è stato segnato dal  Ministero della Salute dopo che è stata rilevata la presenza di contaminazione in un campione commercializzato. Il mix di formaggi grattugiati a marchio “Per Te”, prodotti nello stabilimento di Latteria Soresina sito in via dei Mille 13-17 a Soresina in provincia di Cremona. Il prodotto ritirato a marchio Per Te coinvolge la confezione di 100 grammi con il numero di lotto 00 9114 con la data di scadenza minima del 23 luglio 2019.

Si consiglia di non consumare il prodotto e di consegnarlo al punto vendita dove si è acquistato, per il rimborso o la sostituzione. 

Cocco Fresco

Allerta UE, listerie nei pezzetti di cocco fresco del produttore Sylvain & Co, ne è stata rilevata la presenza, non è possibile escludere rischi per la salute. L’allerta è stata lanciata dall’Ufficio Federale Svizzero della sicurezza alimentare e di veterinaria USAV, che raccomanda di non consumare il prodotto in questione. La catena di grandi magazzini svizzera Manor SA, ha immediatamente ordinato il ritiro del prodotto e avviato un richiamo ufficiale. È possibile leggere qui la notizia completa: Cocco fresco, cocco bello: attenzione, contaminato da listeria, allerta UE

Angelina Tortora

Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”