Restrizione calorica: può aiutare contro diabete, demenza e cancro

-
05/03/2020

La restrizione calorica ci può aiutare a prevenire diabete, demenza e cancro.

Restrizione calorica: può aiutare contro diabete, demenza e cancro

Per ridurre i livelli di infiammazione in tutto il corpo, la restrizione idrica può essere molto efficace, può allungare la vita facendo ritardare l’insorgenza di malattie gravi, è il risultato di una ricerca svolta su delle cavie in laboratorio.

Diabete, demenza e cancro: la restrizione calorica vi può aiutare

Sono stati fatti degli studi che hanno determinato che chi mangia meno subisce un invecchiamento più lento delle vie cellulari, evitando così di portare in modo più veloce alla morte i soggetti provocando malattie come diabete, demenza e cancro, e la restrizione calorica ci può aiutare a contrastare le malattie in base alla nostra età.

Con le cavie da laboratorio, si è scoperto che seguendo un regime alimentare con un apporto calorico minore, hanno subito un processo di invecchiamento inferiore del 30% a chi teneva un regime alimentare normale.

Anche la composizione cellulare in base all’età, era inferiore del 57% per chi seguiva una dieta rispetto invece a chi non la seguiva. Una dieta anti infiammazione può portare molti benefici alla salute di ognuno di noi, e il modo per poterla contrastare e quando siamo a tavola.

Gli alimenti che dovremmo prediligere quando ci sediamo a tavola con proprietà antinfiammatorie sono:

  • scegliere il pesce che sia ricco di omega 3 come il salmone e le sardine
  • la frutta secca
  • i semi di chia
  • verdura, in particolare spinaci e broccoli
  • insalata e rucola
  • le spezie come aglio, timo, zenzero, rosmarino, prezzemolo
  • frutti di bosco
  • bacche di Goji

Altri accorgimenti si possono fare scegliendo di mangiare yogurt non magro, i cibi e le bevande fermentate come può essere il kefir che fanno sicuramente bene alla nostra salute e al microbiota intestinale.

Invece, dobbiamo fare assolutamente attenzione a determinati cibi che possono essere: i cibi ricchi di zucchero, tutti i cereali contenenti glutine, i grassi trans; tutti tendono a favorire l’infiammazione.