Sei solito rimandare ogni cosa? Forse è colpa del tuo cervello

Sei conosciuto da tutti come quello che rimanda sempre ogni cosa? Il motivo sta nella forma del tuo cervello. Uno studio recente ti spiega il perchè.

Sei conosciuto da tutti come quello che rimanda sempre ogni cosa? Il motivo sta nella forma del tuo cervello. Uno studio recente ti spiega il perché.

Perché rimandi sempre? Chiedilo al tuo cervello

Procrastinare sempre e comunque, uno stile di vita che accomuna tante persone. Tutto bello finché non ti ritrovi con mille impegni da sbrigare in pochissimo tempo. Eppure, non ne puoi fare a meno. Sì, rimandare sempre tutto è come una droga: lo fai, te ne penti, ti prometti che non lo rifarai e poi? Ovvio, lo fai di nuovo, quasi inconsciamente.

Just do it“, come lo slogan di una nota marca, non fa proprio al caso tuo? Dovresti sapere che dietro a questo tuo modo di fare c’è una spiegazione e ha a che fare con il tuo cervello. Per l’esattezza, con la forma del tuo cervello. Tranquillo, non sei malato. Non è nulla di grave, eccetto alcuni casi in particolare, e no, non è un’altra ottima scusa per dire “lo faccio domani”.

La causa della nostra tendenza a procrastinare sempre è, infatti, da attribuire alle dimensioni dell’amigdala. Cos’è l’amigdala? Non ne avete mai sentito parlare? Ve lo spiego subito.

Cos’è l’amigdala?

L’amigdala, o corpo amigdaloideo, è una ghiandola che si trova nel nostro cervello. Si occupa della memoria a lungo termine e delle capacità di muoversi nello spazio. È, inoltre, la zona dove si formano le emozioni, in particolar modo la paura.

L’amigdala è considerata come l’archivio della nostra memoria emozionale. Analizza, dunque, le esperienze correnti confrontandole con quelle passate. Se quelle del presente hanno elementi in comune con quelle passate, l’amigdala identifica ciò come un’associazione e, a volte, può reagire prima che la corteccia sappia cosa sta succedendo. Ci comanda, quindi, precipitosamente di reagire ad una situazione presente secondo paragoni con episodi simili passati, mettendoci in guardia da possibili emozioni negative.

Eppure, tutto ciò cosa ha a che fare con la procrastinazione? Che colpa ne ha il nostro cervello?

La ricerca

Sei solito rimandare ogni cosa? Forse è colpa del tuo cervello

La foto mostra dov’è posizionata l’amigdala all’interno del nostro cervello

Uno studio condotto dalla Ruhr-Universität (Bochum, Germania) ha cercato di mostrare come il cervello ci influenza sulle decisioni che dobbiamo intraprendere.

I ricercatori hanno sottoposto 264 persone, sia donne che uomini, ad una risonanza magnetica cerebrale. Dopodiché a tutti i partecipanti è stato chiesto di rispondere ad alcune domande sulla loro capacità di mantenere il controllo delle proprie azioni.

Dai risultati delle risonanze è emerso che chi, tra i partecipanti, ha ammesso di essere portato a rimandare le proprie decisioni ha un’amigdala più grande rispetto al resto. Inoltre, la connessione funzionale tra quest’area e la corteccia cingolata dorsale anteriore è meno pronunciata. Quest’ultima è la parte della corteccia cerebrale situata nella regione superiore della superficie mediale dei lobi frontali. È, inoltre, la sede della corteccia cerebrale dove vengono elaborati, in maniera inconscia, i pericoli e i problemi che una persona si ritrova ad affrontare quotidianamente.

La conclusione a cui si è giunti è che, se la connessione tra l’amigdala e la corteccia cingolata dorsale anteriore è compromessa, ci risulta più difficile controllare le proprie azioni. Le persone con un volume di amigdala più ampio possono, infatti, essere più ansiosi per le conseguenze negative di un’azione. “In questi casi si tende a esitare e rimandare le cose a causa di una bassa connessione funzionale”, ipotizza il dottor. Erhan Genç, uno dei ricercatori dello studio.

 

Sara Gatto

Ciao a tutti! Sono Sara, ho 20 anni e sono una studentessa. Il mondo della comunicazione è ciò che più mi interessa, in particolare il cinema, la musica e l'arte in generale. Spero che i miei articoli vi siano d'aiuto e che, oltre la curiosità, siano capaci di alimentare i vostri interessi.