Soffri quando hai il ciclo? La chiropratica è un modo dolce e sicuro per affrontarlo

-
06/01/2020

Se avete un ciclo doloroso la soluzione può essere la chiropratica.

Soffri quando hai il ciclo? La chiropratica è un modo dolce e sicuro per affrontarlo

Molte donne sono molto sofferenti nel periodo del ciclo. Una soluzione sicura e dolce e senza effetti collaterali può essere la chiropratica. Purtroppo esiste questo problema e per questo si deve fare in modo che il periodo del ciclo famminile non vada ad intaccare la quotidianità femminile, come può essere una serata con le amiche, andare in palestra e altro, con i sintomi fastidiosi come il mal di testa, dolori addominali o lombari, dolori ai reni, repentini cambi d’umore legati a nervosismo e irritabilità.

Andiamo a vedere il rimedio della chiropratica come va ad influire sulla donna che ha il ciclo

La soluzione può essere la chiropratica, trattamento indolore, può solo provocare un leggero fastidio, che mira ad agire sulla colonna vertebrale che va ad influire su tutti i sintomi subiti dal ciclo, dal dolore addominale al mal di schiena, ad arrivare fino al mal di testa e alla nausea, e addirittura a ridurre i tempi del ciclo.

Consiste nella manipolazione delle vertebre che porta benefici a tutto l’organismo riducendo stress e tensioni, migliora le articolazioni, migliora la postura, riduce i dolori.

La chiropratica consiste nel fare delle sedute che possono durare un’ora; si possono eseguire durante il periodo del ciclo per trovare un sollievo immediato. Il consiglio per quelli che lo fanno per la prima volta, è di farlo almeno per il primo mese in modo continuativo, poi passarlo a fare solo nel periodo del ciclo.


Leggi anche: Naspi pagamento Inps di gennaio 2021: che giorno arriva la disoccupazione

Si va a migliorare di molto la propria qualità della vita, e anche di quelle persone che vi sono accanto, si va a ridurre l’uso di antinfiammatori, in alcuni casi ci sono stati dei soggetti che li hanno letteralmente eliminati.

La cosa che viene raccomandata a chi volesse seguire questa terapia di rivolgersi ai centri e medici specializzati, non seguite chi lo fa in modo irregolare, vi potrebbe causare problemi alla salute. Esiste un elenco di professionisti e operatori qualificati, in Italia c’è ne sono 400.