Sono stati registrati altri 8 casi di morbillo, non erano vaccinati: ecco dove

-
12/11/2018

Morbillo colpisce altre 8 persone, ecco dove.

Sono stati registrati altri 8 casi di morbillo, non erano vaccinati: ecco dove

Altri 8 casi di morbillo sono stati registrati a Bari, si tratta di 5 bimbi e 3 adulti, tutti i pazienti colpiti dal virus non erano vaccinati.

Morbillo: i pazienti erano no vax

Si è scatenata una polemica infinita per quanto riguarda i 8 casi di morbillo registrati a Bari, tutti non vaccinati. Sono 5 bambini affetti dal morbillo di cui uno di loro non ha neanche un anno. Ancora da capire le circostanze esatte del contagio, l’indagine aperta per confermare o smentire se il contagio è stato attivato da una bimba di 10 anni, figlia di genitori no vax.

Leggi anche: Allarme morbillo: già registrati 2.295 casi quest’anno, ecco cosa sta succedendo

La bambina, era stata ricoverata a metà ottobre nel reparto di malattie infettive dell’ospedale pediatrico Giovanni XXIII.

In contemporaneo il morbillo, aveva colpito anche la sorellina minore della bimba e un altro bambino, in cura per un’otite.

bimba affetta da morbilloTra i 5 bambini in cura, 2 sono stati già dimessi dall’ospedale, gli altri 3 rimangono ancora sotto l’osservazione medica. Per quanto riguarda gli adulti contagiati con il morbillo, 2 si trovano in osservazione medica al Policlinico di Bari, il terzo paziente ancora non ha la diagnosi definitiva di morbillo.

La polemica tra chi sostiene l’urgente bisogno della vaccinazione contro il morbillo e chi sostiene che non servirebbe a nulla, senno riempire di soldi le case farmaceutiche.


Leggi anche: Pagamento Imu, calcolo, scadenza e saldo 2020: chi potrà beneficiare della cancellazione per Covid-19

Leggi anche: Epidemia Morbillo in Europa: sono stati registrati 37 decessi

Giovanni Migliore, il Direttore generale del Policlinico, ha dichiarato: ‘’I genitori devono vaccinare i bambini, la tutela della salute non può essere condizionata dall’orientamento politico o dalle convinzioni personali di ciascuno’’.

La Regione Puglia ancora non si pronuncia del tutto, ma Giancarlo Ruscitti, il Direttore del Dipartimento Salute afferma: ‘’Nessuna epidemia, ma stiamo cercando di capire se la diagnosi sia stata fatta velocemente o meno ’’. Inoltre, il Direttore aggiunge: ‘’Nelle prossime ore, sarà possibile accertare l’origine della diffusione. Da quello che mi risulta la bambina di 10 anni non era vaccinata, anche se in Puglia abbiamo raggiunto negli ultimi tre anni il 95 per cento di copertura vaccinale su questa malattia: ha sicuramente manifestato il morbillo, ma non sappiamo ancora se sia partito da lei’’.