Perdere peso con gli sconti fiscali, agevolazioni sulle diete e non solo

Il Ministero della Salute per contrastare obesità e sedentarietà concede sconti fiscali. Ecco in cosa consiste

Per combattere l’obesità il Governo ha pensato di istituire sconti fiscali e bonus. Il Ministro della salute Giulia Grillo, per combattere la sedentarietà e l’obesità, ha pensato a delle agevolazioni fiscali per chi vuole perdere peso. Si è pensato a queste agevolazione per combattere due aspetti correlati tra di loro: l’obesità e le patologie ad essa collegata.

L’obesità, un fenomeno che cresce in Italia: è un problema dello Stato

Lo Stato Italiano, ha come compito anche a preservare il benessere di propri cittadini, es è proprio per questo che non può non dare rilevanza ai dati emersi dall’ultima indagine sulla obesità.

Infatti, da questa risulta che in Italia i casi di obesità aumentano sempre di più, e tale patologia colpisce qualsiasi fascia di età e i casi maggiori si sono registrati al sud.

L’indagine sull’obesità ha rilevato i seguenti dati: hanno problemi legati all’obesità, e 1,7 milioni di bambini e adolescenti in sovrappeso.

Dopo il fumo, l’obesità è la seconda patologia che causa malattia in Italia. Quindi una persona in sovrappeso deve fare i conti non solo con ciò che il suo stato comporta, ma anche con la malattia che la patologia comporta.

Tale situazione se peggiorasse rischia di pesare ancora di più sulla spesa sanitaria, rendendola insostenibile. Già oggi, la spesa sanitaria per l’obesità pesa nella misura che oscilla tra i 5 ai 10 miliardi l’anno. Tali spese si raddoppiano se teniamo conto anche tutte le patologie connesse ad essa. Di conseguenza, si può ben capire perché la lotta all’obesità è diventata per lo Stato una priorità.

Lotta all’obesità con gli sconti fiscali

È noto che una delle cause che provoca l’obesità, oltre alle cause di natura clinica, sono sicuramente le cattive abitudini e la poca attività fisica. Quindi, l’obesità è causata non solo da un’alimentazione scorretta ma anche dal poco movimento e dalla sedentarietà.  Il ministero della Salute ha deciso di predisporre una manovra finanziaria che garantisca degli incentivi di tipo fiscale alle persone che hanno intenzione di perdere peso e di contrastare la sedentarietà.

Le agevolazioni per perdere peso: ecco come funziona

L’agevolazione fiscale che il governo intende varare è rivolto a chi è intenzionato a praticare sport al fine di perdere peso, questi riceveranno un bonus da poter spendere in impianti sportivi e palestre.

Giulia Grillo, Ministro della Salute, ha dichiarato che il Governo ha intenzione di istituire sconti per corsi e attività promosse da impianti sportivi pubblici o strutture private convenzionate con lo stato. Gli incentivi sono mirati solo a persone in sovrappeso o obese.

Per ottenere gli incentivi, bisognerà iscriversi e seguire un piano dimagrimento e di allenamento seguiti da medici ed esperti del Servizio Sanitario Regionale. Non vi è nessun limite di età, quindi il bonus è rivolto ad adulti, giovani e bambini.

L’obesità infantile, nel nostro paese è sempre più in aumento. Per cercare inoltre di contrastare anche questo fenomeno si è pensato di introdurre le ricette evolute, cioè ricette che invece di prescrivere una cura farmacologica, prescrive al paziente il consiglio di seguire un programma mirato al dimagrimento.

Dimagrisci e proteggi il cuore: camminata e dieta con i pistacchi

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.