Timidezza: da dove proviene e come sconfiggerla?

-
27/04/2018

Essere timidi non vuol dire avere un difetto, attraverso questi consigli, capirai cos’è e come superare la timidezza.

Timidezza: da dove proviene e come sconfiggerla?

La timidezza, è uno stato di vergogna che nasce quando si parla di fronte alle altre persone. La vera personalità, prende contorno, a circa 7-8 anni, tempo in quale l’individuo è osservatore e cerca di imparare quello che considera sia giusto sapere, e adotta un comportamento, in base a quello che ha vissuto fino a quel’età. Dopo i 8-9 anni, l’individuo rallenta lo svillupo della propria personalità e comincia a costruirsi la cosi detta ‘’maschera’’.

Da dove proviene la timidezza?

Posso darvi un esempio pratico: se un bambino viene restrizionato in modo eccessivo dai propri genitori, e tutto quello che fa, gli viene imposto in maniera autoritaria, allora il bambino da grande, avrà alcuni traumi emozionali, sarà sempre attento su tutto quello che deve fare e su come parlare, proprio perché avrà paura di sbagliare oppure di offendere qualcuno. Quando sarà grande, questo bambino avrà un’attitudine di inferiorità, sceglierà le parole da dire con grande cura, questo vuol dire essere timido, però per cercare di nascondere questa timidezza, proietterà su se stesso una maschera, un’attitudine falsa, e tutto questo, solo per essere accettato dagli altri. Di conseguenza, farà determinate battute, racconterà situazioni, inventerà eventi mai accaduti, solo per farsi piacere e sempre con la paura di non infastidire nessuno, questa maschera, la svilupperà man mano con il tempo, vicino ai suoi amici più vecchi, motivo per quale, quando conoscerà gente nuova, ha già la “maschera” pronta.


Leggi anche: Fondo perduto 2021, pagamenti al via per la seconda e ultima tornata: coinvolti 1 milione di beneficiari

Cos’è realmente la timidezza?

Prima di tutto, sappiate che non si può scappare da una cosa, se non sai realmente cosa sia questa. In tanti diranno che la timidezza, è una caratteristica che una persona possiede, quando in realtà, è solo la paura sviluppata nel periodo dell’infanzia. Di solito la timidezza, possiede le persone che sono state dominate da piccoli, con dei ordini, non con dei consigli.

Qual è la causa fondamentale della timidezza e come sconfiggerla?

Anche la comunicazione superficiale con i propri genitori può essere una delle cause che porta alla timidezza, i bambini hanno il diritto di crescere sapendo che non cascherà il cielo addosso a loro, se si esprimono in modo libero e disinvolto. Indipendentemente, il motivo della timidezza di una persona, dipende sempre dalla comunicazione. Il primo passo è quello di comunicare di più, sopratutto con chi si pensa che è colpevole dell’inizio della propria timidezza. La timidezza, senza dubbio, è mancanza di comunicazione.

Dopo che hai scoperto cosa sia la timidezza, e da dove proviene, probabilmente sei curioso anche di sapere come riconoscere una persona timida. Molto semplice: ti chiede frequentemente scusa e ha la tendenza di fare una tragedia anche su un piccolissimo  sbaglio.

Cosa devi fare concretamente per scappare dalla timidezza?

1) Aziona e fai quello che pensi sia giusto di fare e pensare, senza pensare al giudizio delle persone, tu hai il tuo cervello, gli altri, il loro cervello, fai quello che vuoi fare, perché comunque non casca il cielo, se fai uno sbaglio, tutti facciamo sbagli.

2) Scegli uno sport, e comincia a praticarlo, qualsiasi cosa ti posso evidenziare come individuo, che ti dia giuste motivazioni, che ti fa diventare fiero di te stesso, così come sei.


Potrebbe interessarti: Fisco e cartelle esattoriali: dal 1° maggio 2021 in partenza 15 milioni di atti, riprendono anche i pignoramenti

Impara ad essere te stesso, e credimi piacerai molto di più, solo se sei realmente te stesso.