Tonificare l’interno coscia con 6 semplici esercizi da fare anche a casa

-
15/09/2019

Rassodare l’interno cosce può essere un lavoro pesante, ma con questo 6 esercizi facili e molta costanza si riesce nel proprio intento.

Tonificare l’interno coscia con 6 semplici esercizi da fare anche a casa

Non bisogna tenersi in forma solo per l’estate per superare la prova costume, ma soprattutto per se. Che sia in palestra o a casa, l’importante per avere dei risultati soddisfacenti è avere la costanza e la volontà. Se avete queste due componenti allora siete già a metà del lavoro. Un problema, o meglio, un fastidio soprattutto per le donne sono le cosce, e in particolare l’interno cosce. Come possiamo tonificarlo? Vediamo sei semplici esercizi da poter fare anche a casa.

6 semplici esercizi per l’interno coscia

  • Squat

Uno degli esercizi migliori per l’interno coscia sono proprio gli squat dato che lo rassodano.

Non solo servono al sedere, ma sono mirati a rinforzare i quadricipiti, e con loro tutta la coscia.

Per la parte interna, vanno effettuati con le gambe semi divaricate e le punte dei piedi rivolte verso l’esterno.

Vi consigliamo di  iniziare e procedere gradualmente, soprattutto se non si è amanti dello sport e dell’attività motoria in generale.

All’inizio poche ripetizioni, fino ad arrivare all’ideale allenamento di 3 serie da 15 ripetizioni.

  • L’alzata laterale

Bisogna posizionarsi sdraiati su un fianco con la gamba sottostante leggermente piegata.

Dopo, bisogna  sollevare la gamba esterna mantenendola dritta e tesa, con il tallone in linea con l’anca e la punta del piede a martello.


Leggi anche: Bonus affitto 2021: disponibile anche per chi paga il canone 2020 in ritardo

Ovviamente il lavoro sta nell’alzare il più in alto possibile la gamba per poi abbassarlo senza che tocchi il pavimento.

E’ bene fare 3 serie da 10 ripetizioni.

  • Esercizi con la palla

In questo caso è possibile usare la palla in due modi.

Il primo prevede di stare seduti su una sedia con la schiena dritta e tenere una palla tra le ginocchia, oppure sdraiarsi sulla schiena con i gomiti appoggiati a terra e le ginocchia piegate.

  •  Gli affondi laterali

Bisogna stendere una gamba lateralmente con un movimento ampio mantenendo però la posizione eretta.

Allo stesso tempo basta piegare il ginocchio e rialzarsi dopo qualche secondo lentamente per ritornare alla posizione iniziale.

Poi, bisogna ripetere il movimento anche con l’altra gamba in tre serie da 10.

  • Fare gli incroci

Iniziamo stando su un tappeto tipico da yoga in posizione a quattro zampe, alzare la gamba destra avendo premura di tenere sempre la schiena dritta.

Dopo, si passa ad incrociare la gamba destra con la sinistra fino a toccare l’esterno del tappetino con la punta del piede e ripetere poi con la gamba sinistra.

Cercate di muovere solo le gambe e non il busto o il bacino, per seguire correttamente l’esercizio ed avere i risultati sperati.

  • I divaricamenti

Infine,  sdraiatevi con la schiena a terra e le braccia stese lungo i fianchi.

Si portano le gambe in alto, in modo che formino un angolo di circa 90° con il bacino, per poi aprirle lentamente e mantenere la posizione per 2 secondi.


Potrebbe interessarti: Cashback e lotteria degli scontrini 2021: concorsi da migliorare per la Corte Dei Conti

Richiudetele  fino a far toccare i piedi. Vi consigliamo di ripetere l’esercizio con 3 serie da 10 divaricamenti, con una pausa di qualche minuto tra una e l’altra.

Una volta presentati questi esercizi scegliete quelli che più vi piacciono. Fateli con costanza e vedrete che i risultati arriveranno.

Leggi anche:

Dimagrire in modo veloce i glutei, i fianchi e le cosce mangiando