Tracce di carne trovate nei pasti vegetariani dei supermercati ecco dove

Sono state trovate tracce di carne nei prodotti vegani e vegetariani, ecco dove.

L’Agenzia per gli standard alimentari ha avviato un’indagine in seguito alle affermazioni secondo le quali tracce di carne sono state trovate in alimenti classificati come vegani o vegetariani.

Il Daily Telegraph ha testato 10 prodotti vegani e vegetariani a Tesco e Sainsbury’s e ha trovato tracce di carne.

Entrambi i supermercati stanno esaminando le affermazioni, ma hanno aggiunto che l’analisi preliminare del DNA sui prodotti in questione non ha sollevato alcun problema.

tracce di carne nei prodotti vegani e vegetarianiLa FSA ha dichiarato che la sua priorità era garantire la fiducia dei clienti.

Secondo l’inchiesta del Telegraph, un laboratorio tedesco di prove alimentari accreditato dal governo ha trovato tracce di carne di maiale nelle polpette Meat Free di marca Sainsbury e tracce di tacchino nel Wiched Kitchen BBQ Butternut Mac di Tesco.

Veganuary ‘aumenta i numeri vegani nel Regno Unito’

Reclamo dopo che lo chef ha affermato di aver rifiutato un pasto vegano

“Una su quattro” le cene del Regno Unito sono vegetariane

Sainsbury’s ha detto che il prodotto a base di polpetta, che porta il marchio della vegetariana, ampiamente rispettato, viene prodotto in una fabbrica senza carne.

Una dichiarazione ha sottolineato che Sainsbury’s e la Vegetarian Society hanno effettuato controlli regolari e non sono stati trovati nessun problema.

“Siamo comunque preoccupati per questi risultati e stiamo conducendo un’indagine approfondita insieme al nostro fornitore.”

Un portavoce di Tesco ha esortato il Telegraph a condividere tutti i dettagli dei test.

“Consideriamo la qualità e l’integrità dei nostri prodotti estremamente seriamente e comprendiamo che i nostri prodotti vegani e vegetariani dovrebbero essere esattamente questo.

“I nostri test iniziali sul DNA non hanno trovato tracce di DNA animale nel prodotto Butternut Mac per barbecue disponibile nei negozi oggi”.

“Problema più ampio”

La presenza di DNA animale intero suggerisce la presenza di carne o pelle animale nel prodotto, sebbene possa anche essere ricondotta alla gelatina o all’olio.

Tony Lewis, responsabile della politica del Chartered Institute of Environmental Health, ha dichiarato al Telegraph che i consumatori che avevano mangiato i prodotti specificati sarebbero rimasti “inorriditi”.

“Se stai iniziando a trovare cose nel cibo che non dovrebbero essere lì, la domanda è che altro c’è dentro?

“Questo è potenzialmente un problema molto più ampio.”

I supermercati continuano ad ampliare la propria gamma di prodotti senza carne in quanto la tendenza al cibo vegetariano continua a salire. Si ritiene che il veganismo sia cresciuto di quattro volte nell’ultimo decennio, secondo la Vegan Society.

Inoltre, ci sono molti che non mangiano carne per motivi religiosi o etici. Il Consiglio musulmano della Gran Bretagna ha definito i risultati “angoscianti”.

La FSA ha affermato che “sta indagando sulle circostanze che circondano questi presunti incidenti, e qualsiasi azione risultante dipenderà dalle prove trovate”.

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.