Tumore alla vescica: fate attenzione all’acqua del rubinetto

-
22/01/2020

Tumore alla vescica, attenzione all’acqua del rubinetto.

Tumore alla vescica: fate attenzione all’acqua del rubinetto

Purtroppo è stata fatta una scoperta inquietante tramite una ricerca, un caso su venti di tumore alla vescica è provocato dall’acqua che scorre dai rubinetti nelle nostre case, c’è una buona presenza di contaminanti.

Andiamo a vedere come una ricerca ci avvisa di questo pericolo che abbiamo in casa e provoca il tumore alla vescica

È una percentuale che solo pensarla ci fa paura, il 5% dei casi in Europa di tumore alla vescica proviene dai nostri rubinetti per la presenza di prodotti chimici contenuti nell’acqua.

La cosa che ci fa preoccupare è che l’Italia è tra i nove paesi in Europa più a rischio, è emerso da questi studi che le concentrazioni massime di queste sostanze contaminanti, hanno superato il limite di 100 microgrammi per ogni litro.

Delle ricerche fatte precedentemente si è potuto stabilire che c’è corrispondenza tra cancro alla vescica e che vengono a contatto con sostanze a lungo termine come i trialometani e il cloroformio, che si vanno a formare come sostanze  indesiderate quando l’acqua viene sottoposta a disinfettazione negli impianti, e risultate cancerogene dopo degli studi sugli animali.

A questa ricerca è intervenuta la Barcelona Institute for Global Health, che ha analizzato l’acqua negli stati UE negli ultimi 15 anni e hanno riscontrato delle sostanze chimiche pericolose; da questi risultati hanno inviati questionari a tutti gli organismi che sono responsabili di controllare la qualità delle acque nazionali.