Tumore all’occhio di una neonata scoperto con una foto: ecco l’incredibile novità

Una bambina ammalata di tumore all’occhio: ecco come lo hanno scoperto

Il tumore all’occhio della piccola Presley è stato scoperto grazie ad una foto.

I fatti

Sophie Findlay, mamma della piccola Presley, racconta che mentre erano in vacanza, una fotografa scatta delle foto alla piccola. Al momento della stampa, l’effetto occhi rossi ha evidenziato qualcosa di strano, che ha messo in allarme la fotografa. Gli occhi della bimba uno era rosso l’altro era bianco.

Sophie pensava a un problema del flash e ha chiesto alla fotografa se si potesse cancellare quella macchia bianca, ma la fotografa le disse che forse c’era un problema all’occhio della bambina.

Tornati in Gran Bretagna, i genitori della piccola Presley, la hanno portata in ospedale e qui la triste scoperta. Presley era affetta da un tumore all’occhio e precisamente da retinoblastoma. La fotografa aveva ragione.

Le cure

La bambina è stata sottoposta a chemioterapia, oggi ha 2 anni e sta bene, dovrà ancora curarsi ma sicuramente guarirà. I genitori di Presley sono infinitamente grati alla fotografa che solo grazie a lei sono riusciti in modo tempestivo ad accorgersi che l’occhio della loro piccola bambina era malato.

Il Retinoblastoma che cosa è

Il retinoblastoma è un tumore maligno, che colpisce, in età pediatrica, a volte un occhio o entrambi. Ci si ammala di questa malattia quando c’è la perdita di funzione di una proteina che funziona da oncosoppressore. Il sintomo principale è la leucocoria cioè un riflesso bianco sulla pupilla dovuto alla massa tumorale che occupa il corpo vitreo. In Italia si ammalano circa 50 bambini ogni anno.

Il retinoblastoma si può presentare in due tipi di patologia quella ereditaria o quella sporadica.

Il 40% dei casi è quello ereditato, Gli individui colpiti hanno una forte predisposizione genetica e quindi hanno una percentuale maggiore di ammalarsi e a volte in entrambi gli occhi.

Il 60% dei casi invece, dove non c’è una predisposizione genetica, ci si ammala ad un solo occhio, e il suo decorso è più lento rispetto al retinoblastoma ereditario.

Leggi Anche: Tumori della testa, del collo e della tiroide, alla ricerca di un vaccino anti-tumorale

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.