Una modella polacca perde la vista: per imitare una star e farsi tatuare i bulbi oculari di nero

-
02/03/2020

Una modella polacca di 25 anni diventa cieca a causa di un tatuaggio.

Una modella polacca perde la vista: per imitare una star e farsi tatuare i bulbi oculari di nero

Una polacca di 25 anni ha perso quasi totalmente la vista per imitare una star per farsi tatuare da un tatuatore i bulbi oculari di nero. Si chiama Aleksandra Sadowska, ha 25 anni, ha tentao di imitare, ma è finita in tragedia, di farsi tatuare i bulbi oculari di nero, l’artista da imitare era il rap Popek, che aveva fatto al stessa cosa ma con esito positivo, si era fatto tatuare i suoi occhi su inchiostro nero.

Modella polacca di 25 anni perde quasi totalmente la vista per imitare un rap

Dopo essere stata tatuata, operazione già molto dolorosa, la modella ha iniziato a provare dolori davvero molto forti, diventando praticamente subito completamente cieca ad un occhio e quasi totalmente all’altro.

Il tatuatore inizialmente all’accaduto, aveva dichiarato che i sintomi erano praticamente normali per l’intervento che aveva avuto; ma indagini più approfonditi, e da ulteriori verifiche fatte, il colpevole di tutto questo era proprio il tatuatore che si era sbagliato e aveva usato degli inchiostri non adatti a quello scopo, causando e danneggiando la modella procurandogli un danno permanente agli occhi.

La modella ha poi rilasciato delle dichiarazioni e ha detto:

  • “Sono legalmente cieca, ciò non significa che non riesco più a vedere completamente. Il mio occhio destro ha perso la vista, ma il sinistro riesce a vedere parzialmente, ha un difetto di -10 diottrie, cataratta, cornea e nervo danneggiati che causano un campo visivo ristretto”.


Leggi anche: Soldi depositati in banca: non sono più i tuoi, a dirlo la legge

Il tatuatore rischia fino alla condanna di tre anni di prigione, le prove che è stato lui la causa sono evidenti e schiaccianti, sapeva che la procedura era molto delicata, ma ha deciso di farla lo stesso senza nemmeno rendersi conto di cosa poteva causare, queste le dichiarazioni della povera ragazza sfortunata.