Uomini più belli, ma perdono la fertilità

-
01/06/2019

Uomini belli con una perfetta forma fisica, perdono la fertilità: ecco perchè

Uomini più belli, ma perdono la fertilità

La cura dell’estetica personale, e di conseguenza i ricorsi ai trattamenti contro le calvizie e il consumo di steroidi, molto frequenti tra gli uomini, possono rivelarsi pericolose per la salute spermatica. La scienza ha dimostrato che questa troppa attenzione all’estetica rischia di rivelarsi un’arma a doppio taglio compromettendo la fertilità dell’uomo.

Uomini belli e uso di steroidi: ecco cosa succede

Secondo degli studi inglesi, le coppie italiane che ricorrono alla procreazione medicalmente assistita, e sono circa il 30%, intervistati, hanno affermato di assumere sostanze tipo steroidi e altro senza rendersi conto che a lungo andare, vanno ad interferire con la quantità e qualità del loro sperma.

L’assunzione di steroidi influenza gli effetti del testosterone, ormone maschile per eccellenza. Questi farmaci, usati molto per aumentare la massa muscolare e le prestazioni atletiche, fanno credere all’ipofisi anteriore che la quantità di questo ormone sia sufficiente.

La principale conseguenza di tutto questo, è una minore produzione di testosterone, che a sua volta genera l’oligospermia e infertilità maschile. Da riflettere che gli steroidi, non solo influenzano gravemente la fertilità, ma  sono vietati anche nelle competizioni sportive perchè possono provocare gravi problemi a cuore e a fegato.

Attenti anche ai farmaci per la caduta dei capelli

Lo stesso effetto è causato dalla finasteride, farmaco usato per dire addio alla caduta dei capelli. Questo farmaco, era stato messo in commercio in primis per combattere l’ipertrofia prostatica, agisce inibendo l’enzima 5 alfa-reduttasi. Nello stesso tempo interferisce con il metabolismo del testosterone, aumentando il rischio di infertilità. Va detto che studiosi hanno dichiarato che basta sospendere l’assunzione o comunque diminuire le quantità, per tornare ad avere uno spermiogramma dai parametri quasi normali.