Via la pancia con pasta, fagioli e patate “anticiccia”

-
05/02/2020

Togliamo la pancia con pasta, fagioli e patate.

Via la pancia con pasta, fagioli e patate “anticiccia”

Per perdere peso in modo efficace, una delle regole principali è quella di non escludere dalla dieta la fonte di carboidrati come pane, cereali, pasta, patate, ecc. Molte sono le diete che eliminano i carboidrati complessi (amidi), ma non è cosa corretta, perché gli amidi danno un notevole senso di sazietà, che con un apporto equilibrato di una buona quantità di fibre, come i cereali integrali e le patate, soddisfano il nostro appetito.

Quindi, via libera alla pasta, scegliete di condirla con condimenti a crudo antiossidanti come l’olio extravergine di oliva, utilizzate erbe aromatiche e verdure crude.

Come tutti i cibi ricchi di amido, la pasta fa aumentare la concentrazione di serotonina nel cervello.

La serotonina è un neurotrasmettitore che oltre a a ridurre il senso  di fame, migliora l’umore e serve a combattere la fame nervosa.

Anche le patate gustose che deliziano il palato, sono un perfetto cibo “anticiccia”, si proprio così, aiutano a perdere quei fastidiosi cumuli di grasso. Sono ricche di potassio e quindi diuretiche, forniscono un apporto di solo 79 chilocalorie per 100 grammi, ma una cosa importante che saziano più della pasta. Inoltre, se cotte a vapore senza sbucciarle forniscono una discreta di vitamina C. Nella dieta usate cereali biologici sono i migliori perché conservano tutte le proprietà.


Leggi anche: Esame avvocato 2021: Ministero della Giustizia verso la doppia prova orale

Scegliete cereali integrali che richiedono una masticazione maggiore il che comporta una maggior secrezione di saliva e di succhi gastrici, che permettono una rapida distensione delle pareti dello stomaco fornendo un senso di sazietà.

Una dieta ricca di fibre riduce l’assorbimento a livello intestinale di zuccheri e grassi, agendo come “anticalorie”.

Utilizzate frumento, miglio, riso, segale, orzo, mais, avena, grano saraceno, questi sono i cereali più comuni. Ottimi anche i legumi che contengono i polifenoli capaci di ridurre l’assorbimento delle sostanze nutritive. Il corretto utilizzo dei legumi è quello di consumarli interi e con tutta la buccia, il che permette di tenere sotto controllo il colesterolo.

Insomma, la pasta, le patate, i cereali e i fagioli non vanno eliminate dalle diete, tutto deve essere ben regolato con porzione giuste che permettono di ridurre il peso senza troppi sacrifici.